cosa visitare

         

          Una prima suggestiva visione è offerta quando si scorge il paese nel suo complesso, abbardicato su uno dei tre colli. Sintesi grafica che figura anche sullo stemma comunale con al centro anche un bel cervo, simbolo della comunità. Poi interessante è da visitare il centro storico. Costituito da un agglomerato di case semplici, addossate le une alle altre, è arricchito da vicoli e piazzette caratteristiche, mentre in posizione dominante, sta il:

   sfera gialla      sfera gialla      sfera gialla

"Palazzo Barone", costruzione seicentesca dall'architettura essenziale e rigorosa. In esso sono custoditi preziosi documenti delle epoche passate (codici, armi, ecc.) e si conserva la stanza dove soggiornò Francesco de Sanctis, con scrittoio, poltrona ecc..

   sfera gialla      sfera gialla      sfera gialla

La Chiesa, un'antica cappella votiva, con campanile a orologio, risale al Seicento e contiene opere d'arte, tra cui dei dipinti parietali, un organo a canne ed un Crocifisso snodabile di scuola napoletana.

   sfera gialla      sfera gialla      sfera gialla

Caratteristici i portali di varie case, con stemmi tufacei e gli archi sovrastanti (Supportici) che, in altri tempi, impedivano o permettevano l'accesso al paese.

 

supportico

Supportico

 

 

centstor

Centro storico

palzbarone

Palazzo  Barone

chiesapatr

Chiesa patronale

ritorna