storia

disegno di Firmo

          Nato molto probabilmente in etą latina ha poi avuto origini ed influenze etnico-linguistiche albanesi. Infatti tutt'ora si parla il dialetto tosco albanese (tosk) e si conservano usi, costumi e culto della madre patria. Le prime colonie albanesi si insediarono nella zona nel 1495 e trovarono ricovero e protezione in Italia, come quasi tutte le altre nello stesso periodo  dall'invasione dell'esercito Ottomano. Un consistente gruppo di profughi albanesi, dovette rimanere affascinato dalla suggestione che il massiccio meridionale del Pollino emana nei confronti di chi lo guarda, tanto che decise di sistemarsi proprio alle sue falde. Costoro trovarono sicuramente un borgo gią popolato e dalle probabili origini latine. Nel 1480 appare come Casale graecorum in loco Firmi positum in territorio Altimontis, con chiaro riferimento alla cittą sotto la cui giurisdizione era posto. Si vuole che il nome derivi dalla localitą su cui sorse il paese: Firmis. Appare scontato affermare che, considerata la carenza di mano d’opera in agricoltura, gli Albanesi furono accolti favorevolmente. Nel 1543 vi sono presenti 37 famiglie, che diventano 67 nel 1741 quando feudo del Principato di Bisignano (Don Bernardino San Severino) e dei Padri Domenicani di Altomonte, il paese risulta diviso tra due casali distinti e separati: Firmo Soprano (ka Markasati) feudo laico di Altomonte; e Firmo Sottano (ka Kėllogjerit) feudo religioso dei Monaci Domenicani che presenta ancora oggi una valida testimonianza nell'abitazione a facciata curva (costruzione balcanica) che fu anche la dimora di Alessio Comito capo dei profughi albanesi giunti a Firmo nel 1540. Il feudo Ka Markasati passņ pił tardi ai Campolongo, ai Salituro, ai Granaio fino all'oblazione del feudalesimo nel 1806. La giurisdizione del casale Ka Kėlogjerit fu sempre mantenuta dai Padri Domenicani di Altomonte. Tra i personaggi pił illustri ricordiamo: Nicola Tarsia (1821-1867), scrittore docente e garibaldino, Papas Domenico Bellizzi (Vorea Ujko) poeta della nuova letteratura. Nel 1995 e' stato celebrato il V centenario della fondazione di Firmo. Gli abitanti si chiamano Firménsi.

 

ritorna