monumenti

         

           La Chiesa del Carmine č un'opera del seicento e quivi custodita una statua lignea della Madonna di pregevole fattura, che si fa risalire al settecento.

Zona archeologica

Sono state rinvenute reliquie dell'antichitā, nella localitā Cona, probabilmente la sede dell'antica Chone, capitale degli Enotri (secondo la tradizione leggendaria, una delle cittā fondate dal mitico Filottete, insieme con Krimisa e Petelia o Macalla). Vestigia dell'antichitā classica sono state rinvenute invece nelle contrade "Rosicelle", "Coracciti", "Sant' Antonio", "Pietre Bianche", "Prastinella", "Furci", "Suvaro", "Lupicello", "Monte Giudicissi", "Gardea", (albanese "ghardi" muraglia). Ritrovamento di statuine fittili, ceramiche, monete etc. In localitā "Palleca", avanzi di costruzioni erette da profughi cosentini nel 1640. Nella c.d. "Grotta di Maurizio" o "Tesoro di Annibale", reperimento di suppellettili archeologiche varie.



ritorna

 

chiesa del  Carmine 1

chiesa del Carmine 2

Due foto della Chiesa del Carmine