tradizioni

    

          Il quindici agosto ricade la festa patronale dedicata alla B.V. Dell'Assunta, raffigurata in una pregevole statua lignea per la quale si canta un antico inno in greco-bizantino ecclesiastico.

L'otto settembre si svolge la festa votiva di San Francesco di Paola con una suggestiva processione notturna con rientro alle prime luci dell'alba.

Per sposarsi c'era l’affidamentu ncannistru; si andava prima a casa del parroco a cui si portava in regalo una gallina, poi dal sindaco e, in ultimo in chiesa.

Il Costume tradizionale composto di: "Gonna rossa, maniche staccate, fazzoletto attaccato dietro. Buttunera, ossia pettera".

In tempi molto lontani vi si venerava Sant’Elia. Questo culto non molto diffuso in Calabria nonostante affondi le sue origini nel mondo pagano. I popoli orientali veneravano il sole sui monti al quale facevano anche sacrifici. Il termine sole, in greco antico aveva lo stesso suono di Elia, e molto verosimilmente, col passaggio dal paganesimo al Cristianesimo il culto del sole fu assimilato a quello di questo santo.

 

 

 

ritorna