monumenti

         

           D' importanza storico-artistico ricordiamo:

la Chiesa Madre. Le frane hanno distrutto la prima chiesa edificata e i terremoti anche le ricostruzioni successive.  La chiesa edificata in stile barocco da maestranze municipali, è stata quindi più volte restaurata. La torre campanaria quadrangolare ha aperture a monofore. All’interno sono custodite delle statue processionali: Addolorata, Madonna del Rosario (in ottone e legno di ignoto del ‘700), Immacolata (in legno del ‘700), busto dell’Ecce Homo, San Michele (in cartapesta dell’800), Sant’Atanasio, busto ligneo di San Francesco di Paola (del ‘700), Madonna del Carmine (in legno del sec. XVIII), San Giuseppe (del ‘700 in legno), San Martino vescovo (in cartapesta dell’800), San Martino a cavallo (in legno del sec. XIX), Santa Rita (in legno del sec. XVIII), Sacro Cuore (in cartapesta del sec. XIX). Si può ammirare anche uno splendido crocefisso in grandezza naturale e una ricostruzione della grotta di Lourdes;

   sfera gialla      sfera gialla       sfera gialla

di epoca più recente rispetto alla Matrice, costruita da maestri fuscaldesi, la Chiesa del Borgo. All'esterno è da vedere il portale in pietra, mentre all'interno vi sono l'altare, il pulpito, con motivi barocchi e un organo del seicento, spagnolo a canne.

   sfera gialla      sfera gialla       sfera gialla

famoso il Santuario della Beata Vergine della Misericordia in contrada San Bartolo, meta continua di pellegrinaggi. Nella chiesa omonima, citiamo decorazioni barocche e le statue lignee di San Pietro (sec. XIX), San Giovanni Battista (sec. XIX), Santa Maria della Misericordia opera lignea di F. Gullo del sec. XIX. La patrona è effigiata su una tela del ‘700.

   sfera gialla      sfera gialla       sfera gialla

Sulla sommità del monte "Hahji i Gurzeve" esisteva il tempio di Ippoiate.

   sfera gialla      sfera gialla       sfera gialla

Interessante e d'importanza storica municipale, è il palazzo di Giacinto Alimena perché culla non solo dell'insigne figlio sammartinese ma che era anche un attivo centro di produzione artigianale di prodotti tessili.

sfera gialla      sfera gialla       sfera gialla

San Martino è nota per le sue fontane:

Croi Bagnoce (la fonte del bagnarsi) ;

Croi Giuàn (fonte Giovanni);

Croi i puttyriy (fonte della meretrice).

 

 

chiesa madre

Chiesa Madre

chiesa del borgo

Chiesa del Borgo

 

 

ritorna a San Martino