monumenti

         

           San Nicola dell'Alto non offre, purtroppo, monumenti e vestigia. Meritano pero' una visita:

la Chiesa Parrocchiale le cui origini risalgono al 1610. Anticamente, sotto il pavimento, avveniva la sepoltura dei defunti che continuò fino al 1882. La chiesa a tre navate con archi a volta, crollò alla vigilia delle prima  guerra mondiale il 23 maggio 1915. Rimasero in piedi solo le mura di cinta e il vecchio campanile che continuò, con il suono delle sue campane, ad annunciare gli eventi lieti e tristi alla popolazione. Il sagrato della chiesa era a forma di semicerchio, sorretto da un muro di cinta con ai lati due grandi alberi di acacia. Con il trascorrere degli anni, il muro frano e con esso caddero anche gli alberi. Dopo un lungo periodo di abbandono, la chiesa la chiesa parrocchiale fu ricostruita nel periodo che va dal 1951 al 1955 per l'interessamento delle istituzioni, ma soprattutto per volontà della popolazione che, con il contributo gratuito della manodopera, si poté realizzare l'imponente struttura. Oggi, l'interno della chiesa è suddiviso in tre navate rettangolari; l'altare maggiore conserva l'antico tabernacolo, dietro l'altare maggiore domina in alto la statua a mezzo busto di San Nicola vescovo con in mano lo scettro. Ad adornare le pareti vi sono degli affreschi di autori anonimi. Caratteristica è la facciata esterna della chiesa, con il sagrato al centro e due spazi laterali in mezzo ai quali si apre una lunga scalinata di marmo che arriva ai limiti della via pubblica;

il Monte San Michele dove sorge l'omonimo Santuario che conserva una icona del Santo, della fine del 1700;

nei dintorni del Santuario resti di mura e di una scala della pre-esistente abbazia, sul cui ingresso vi e' lo stemma dei Gattinata;

la Chiesetta di San Domenico;

la Chiesetta di San Michele.

 


 

chiesa San Nicola

Chiesa parrocchiale di San Nicola

veduta

Veduta da Monte San Michele

chiesa San Domenico

Chiesetta di San Domenico

chiesa San Michele

Chiesetta di San Michele

 

 ritorna