storia

         

          Comune in provincia di Taranto, sito a circa 15 km dal capoluogo jonico, la sua altezza rispetto al livello del mare è di circa 36 metri. Sorge sull'orlo occidentale delle Murge tarantine.
                 Casale povero e poco popolato nel XIII secolo, si ingrandisce e fiorisce nel XV secolo con la venuta degli Albanesi.
(terza migrazione) che risale agli anni 1461 - 1470, quando Giorgio Castriota Scanderberg (principe di Krujia), inviò un corpo di spedizione di circa 5.000 albanesi guidati dal nipote Coiro Stresio in aiuto a Ferrante I d'Aragona nella lotta contro Giovanni d'Angiò.
                 Centro importante della cosiddetta Albania Salentina, conserva fino ai primi dell'800 il rito greco delle funzioni religiose, nonchè lingua, usi e costumi albanesi.
Feudo di nobili famiglie, dei Muscettola ai Piscicelli, nel periodo napoleonico diviene comune autonomo.
Gli abitanti si chiamano Faggianòtti.

ritorna