artisti ceris,archivio d'arte,archivi, pittori,scultori,artisti,siti d'arte,siti personali,arte,arte,arte,arte,arteKid CrackerJack (Chuck Welch)

      .

Kid CrackerJack (Chuck Welch)

 

 
Telenetlink (1991) Manifesto Amour Pox per la VI Biennale Amore
 

Foto, biografia recente e Manifesto d'apertura dell'esposizione Amore, sono state fornite direttamente dall'artista per la VIª Biennale Internazionale Mail Art Amore e in occasione
del vernissage previsto e scelto dallo Studio Guzzardi per il 23 agosto 2014. CG
 
 
 
Biografia
Chuck Welch, alias CrackerJack Kid, è nato a Kearney, Nebraska nel 1948. E’ stato attratto dalla Mail Art attraverso l'esposizione Omaha Flussi di sistema, a cura di Ken Friedman al Joslyn Art Museum di Omaha in Nebraska nel 1973. Divenne attivamente coinvolto nella mail art quindi nel 1978 adottando il nome Kid CrackerJack (famoso biscotto di marca americano). Lui stesso dice che quando andava a vedere se c’era posta nella sua cassetta, gli ricordava l’ansia e la sorpresa di aprire appunto una scatola di Crackerjacks (Non si sapeva mai quale sorpresa avrebbe trovato all'interno). Welch è stato un membro della New York Correspondance School di Ray Johnson. Entrambi erano in contatto quotidianamente e pare che la figlia di Welch curasse pure la mailing di Johnson fino a diventare essa stessa una mailartista. Oltre ad essere un partecipante attivo nella mail art per circa due decenni, Welch ha anche pubblicato due libri importanti sulla rete: Correnti Networking nel 1986 e Rete Eterna: Un’ antologia della Mail Art nel 1995. Come Internet ha cominciato ad evolversi, Welch ha esplorato la relazione tra Mail Art e Internet attraverso il progetto Telenetlink nel 1991. Ha anche sviluppato Netshaker On-Line nel1995, un e-zine, ed EMMA (Museo Elettronico della Mail Art), il primo sito web-based dedicato alla mail art e prima galleria d'arte virtuale in assoluto. (Presentava i prima linea della Mail Art e la nota mostra "Cyberstamps"). Welch attualmente ha uno studio di fabbricazione della carta che ha usato fin dal 1983 per creare insoliti e concettuali francobolli di carta fatti a mano ed usati anche in modo commemorativo come ad esempio per la famosa performance-presentazione delle piastrine militari. (Quattro dei suoi amici erano morti in Vietnam e per ricordare i suoi amici, ma soprattutto per denunciare la guerra che se li era portati via, usò stampi di gesso ricavati proprio dalle piastrine. Quindi li montò su carta perforata a mano, li manipolò fino a distruggerli e polverizzarli per poterli poi disperderli nella giungla). Concluso il decennio degli anni '90 pare si fosse conclusa anche l’attività per Welch come mailartista. Si era effettivamente ritirato per un certo periodo dalla partecipazione attiva nella Mail Art, (mi rivelò tutto ciò proprio quando riprese partecipando al mio progetto Cinema del 2012 ) ma ora è di nuovo attivo e ritorna a scrivere di Mail Art, produce opere su carta, francobolli d'artista ed è anche attivo come cantante folk...altro suo vecchio amore. Vive a Hancock, New Hampshire.

Claudio Grandinetti
 
Indirizzo: 28 Evergreen Hill Rel. Hancock, NH 03449 U.S.A.
 
 
Opere presentate alla V Biennale Internazionale Mail Art "Cinema":
                    
 
     
 

 

 

 

frecciadestra.GIF (4027 byte)

 

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea