artisti ceris,archivio d'arte,archivi, pittori,scultori,artisti,siti d'arte,siti personali,arte,arte,arte,arte,arte . artisticeris

      .

Franco Altobelli

 

 
Opera formato card   Opera formato card

 

Opera formato card Anno 2004

Opera cm 15 x 21 Anno 2004
 
Franco Altobelli
Biografia
Franco Altobelli è nato a Pescara il 5 febbraio 1954. Vive e lavora a Bari.Si è occupato oltre che di pittura, di cinema, fotografia e grafica pubblicitaria. Nel '77 - '78 ha frequentato le lezioni di Toti Scialoja (Accademia di Belle Arti di Roma), Filiberto Menna e Achille Bonito Oliva alla Facoltà di Architettura, dove si è laureato nel 1981.Nel 1989 si è trasferito a Bari. Attualmente dirige lo studio-galleria Spazioikonos in via Carafa, 49 - Bari. Dall'astrattismo espressionista di stampo gestuale e coloristico degli anni '80 passa ad una ricerca rivolta al recupero e all'elaborazione dell'iconografia mediatica in chiave analogica e digitale, sperimentando continuamente nuovi linguaggi pittorici. Ogni elemento della comunicazione (dall'immagine di moda, ai reportage di guerra, alla pubblicità) è fonte di ispirazione e di elaborazione. Mezzi e tecniche le più diverse si sovrappongono per creare un attraversamento poetico e destabilizzante.

Mostre Personali:

1980 - "Immagine aperta", personale di pittura e fotografia. Palazzo Comunale - Schiavi d'Abruzzo (Ch)
1981 - Personale antologica '78 - '81 di pittura e fotografia, - presentazione di Bianca Campli Palazzo Comunale - Schiavi d'Abruzzo (Ch)
1986 - "Pulsioni Blu Cobalto" con Francesco Impellizzeri,Galleria Underwood - Roma
1987 - Personale "Fuochi di luna sottesi"- Rassegna "Il corpo diviso",a cura di Lidia Reghini di Pontremoli -Centro "Il Fiume" - Roma
2000 - "Lasciate libero il paesaggio interiore" - personale computerart, Ass. Cult. "Otium" - Bari
2001 - "Lasciate libero il paesaggio interiore 2" a cura di Domenico Saponaro. Personale computerart - Camera a vista - Brindisi

Performances:

1978 - Performance "Preludio per pianoforte,terra e uomo" Galleria Convergenze - Pescara
1985 - Performance "Hai mai visto una luna blu?- Arte in pista al Piper,a cura di Art Production - Roma - pittura live
1985 - "Maniakaos" - Cinema Vittoria, a cura di Art Production - Roma - pittura live
1987 - Performance pittorico-musicale "Saxarte" con Emilio Taliano (sax), Centro "Il Fiume" - Roma

Mostre Collettive:

1970/77 - Varie mostre collettive e concorsi

1984 - "Paesaggi Interiori / Inner Landscapes" con Carlo Lotti e Uemon Ikeda, presentazione di Rinaldo Funari, Galleria 5 x 5 - Roma
1984 - Biennale della graficaAIAP - Comune di Cattolica (FO)
1984 - "Pianeti/Planets", con Carlo Lotti e Uemon Ikeda - presentazione
di Enrico CocuccioniComune di Fabrica di Roma (VT)
1984 - "Segni notturni", con Carlo Lotti e Uemon IkedaPalazzo Valentini - Roma - presentazione di Piero Dorazio
1985 - "Boschi d'acqua", con Carlo Lotti e Uemon Ikeda - presentazione di Berenice Galleria Miralli - Viterbo
1993 - Rassegna "Comunicare-Comunicare", Fiera del Levante (Ba)
1993 - Collettiva di progetti grafici sul calendario perpetuo Galleria AIAP a Milano
2003 - "Arlecchino", a cura di Iginio Iurilli - Azienda Grafica L'Immagine,
Molfetta (Ba)
2003 - Libri d'artista a cura di Iginio Iurilli - Biblioteca Comunale di Gioia del Colle (Ba)
2003 - "Pesce d'Aprile", a cura di Iginio Iurilli e Franco Altobelli -Galleria Spazioikonos - Bari
2003 - "Vergine d'Oliva" a cura di Vito Caiati - Pinacoteca Provinciale - Bari
2003 - "Riciclandia" a cura di Michele De Francesco - Rutigliano (Ba)
2003 - "Arte in convento" - Convento di S.Buono (Ch)
2003 - "Experimenta V Ediz." - Alberobello (Ba)
2003 - "Testimonials 2003" - a cura di Francesca Pietracci - Teatro Comunale
"O Kéfalos" -Argostoli - Cefalonia (Grecia)
2003 - "Whith a little help from my friends" Opere dello scambio virtuoso -
a cura di Vito Intini - 13 Dicembre - Kunsthalle, Noci (Ba)
2004 - "121 motivi per non dimenticare" - a cura di Francesca Pietracci - 10
Febbraio - Palazzo Valentini,Roma - 121 Comuni del Lazio
2004 - "Aquarantacinquegiri" a cura di Ruggero Maggi - Mostra Itinerante - Milano, Forlì, Lugano
2004 - "Scambi" - Istallazioni nel sito archeologico di Canne della
Battaglia (Barletta) - 24-30 Maggio -Ministero dei Beni Culturali - VI settimana della
Cultura
2004 - "Sogni ...nella notte di San Giovanni - Arte tra cielo e terra" a cura di Lucia Anelli - 23-30 Giugno - Centro storico di Bitetto (Ba)
2004 - "Torre d'Avorio" a cura di Giovanna Coppa e Gabriele Di Labio - 2-20
Agosto - Castello Marcantonio - Cepagatti (Pe)
2004 - "Poesia fatta a mano" a cura di Oronzo Liuzzi - 9-26 Giugno - Galleria Spazioikonos Bari
2004 - "Souvenir d'autore" a cura di Lucia Anelli - 9-23 Ottobre - RA
Comunicazione Totale - Terlizzi (Ba)

Mail -Art:

2002 - "Creativa 3" - a cura Franco Piri Focardi - Rignano sull'Arno (Fi)
2003 - "Creativa 4" - a cura Franco Piri Focardi - Rignano sull'Arno
2003 - "100 Variazioni digitali sul tema della Madonna di Piero della Francesca" 8 - 27 Novembre - Museo d'Arte Comunale Moderna - Senigallia (An)
2004 - "Mail art allo specchio" - a cura di Ruggero Maggi - London Art
Biennal - Londra
2004 - "Creativa 5" - a cura Franco Piri Focardi - Rignano sull'Arno (Fi)
2004 "Quando il postino porta l'arte" a cura di Claudio Grandinetti. Nell'ambito della Terza manifestazione dell'editoria calabrese, Seconda Mostra dell'Archivio Internazionale Mail Art. Acri (CS)

Recensioni Critiche:

Franco Altobelli insegue il problema dell'identità e attraverso le sue opere si pone di volta in volta obiettivi differenti per penetrare le singole storie e le singole situazioni. Quello che lo interessa è la posizione
dell'individuo all'interno del suo mondo mentale, del suo ambito abitativo, del suo rapporto con la società e, non ultimo, con l'apparato burocratico. La serie di fotografie patinate che ritraggono l'ambiente abitativo e
lavorativo di una scrittrice ci appare in tutta la loro valenza accattivante. Quella che si avverte è la netta sensazione di osservare dall'interno un luogo proprio e fortemente connotato, prolungamento dell'emotività della persona che lo abita e che decide di destrutturarlo attraverso un sistema di disordine-ordine, un apparente accavallarsi di oggetti, una dimensione caotica. E' seguendo queste dinamiche che l'ambiente
esterno viene fagocitato dallo spazio interno, dal luogo mentale; le due realtà appaiono svilupparsi attraverso un rapporto osmotico dal momento che tutto ciò che si vede nella stanza sembra il segnale di un movimento
interiore, di un disagio, di una tensione, ma contemporaneamente anche di un pacato lasciarsi andare allo svolgersi naturale dei processi mentali e fisici. Si tratta di un'esplicita dimensione liberatoria, ad uso e consumo della persona che l'ha creata per abitarla e praticarla senza soluzione di
continuità con il proprio habitat mentale. Di tutt'altro significato sono invece le opere che Franco Altobelli presenta in questa occasione, sempre strettamente connesse al discorso dell'identità, ma questa volta inteso come violenta prevaricazione nei riguardi dell'essere umano: carta d'identità,
impronta digitale, urlo e sconvolgimento dei volti che appaiono lacerati sotto il marchio dei nostri sistemi di riconoscimento. Questa volta l'immagine appare sfocata, i colori sbiaditi, il supporto lacerato e rattoppato, tutto ci lascia pensare ad una situazione di emergenza, ad un relitto della nostra civiltà. Scritte e timbri si sovrappongono all'urlo disperato di bocche spalancate, di visi che hanno perso i loro connotati per apparire esclusivamente nella dimensione del dolore estremo, della rabbia, della rivolta. Identità e identificazione costituiscono esattamente segnali di lato opposto, in quanto l'una sottrae valore all'altra, sottrae significato, sottrae l'umanità stessa della persona. Siamo numeri e codici, siamo cose tra le cose, internati di un mondo civile. E' come se ognuno di noi non potesse più identificare se stesso in maniera univoca e valida sia riguardo al proprio sé che riguardo agli altri. Si era iniziato a marchiare il bestiame, poi gli ebrei semi-liberi con l'obbligo di esporre la stella gialla, poi gli ebrei e tutti gli altri internati nei lager sottraendo loro il nome, i beni, i familiari, la cultura, la religione, la dignità, la personalità, la vita e la morte. Tale fenomeno sembra ora estendersi anche al resto della società civile, a passi lenti, seguendo motivazioni pragmatiche e ragionevoli, seguendo lo sviluppo della tecnologia nella persuasione che ciò avvenga per il bene di tutti. Oltre a Franco Altobelli sono innumerevoli gli artisti che avvertono allarmati il lento e inesorabile evolversi di questo processo e che si chiedono se possa esistere una via d'uscita. La struttura stessa della nostra civiltà, infatti, ci fa percepire queste operazioni assolutamente indispensabili in quanto funzionali al nostra sistema di vita individuale e collettiva.

Francesca Pietracci

1984 - Rinaldo Funari - presentazione catalogo mostra "Paesaggi interiori" - Roma
1984 - Piero Dorazio - presentazione catalogo mostra "Segni Notturni" - Roma
1984 - Gisella Anselmi - presentazione catalogo mostra "Pianeti/Planets" - Fabrica di Roma (Vt)
1984 - Rinaldo Funari - "Tra desiderio e realtà" - presentazione catalogo mostra "Pianeti/Planets" - Fabrica di Roma (Vt)
1984 - Enrico Cocuccioni - "Verso una nuova physis" - presentazione catalogo mostra "Pianeti/Planets" - Fabrica di Roma (Vt)
1985 - Berenice - presentazione catalogo mostra "Boschi d'acqua" - Viterbo
1985 - Augusto Giordano - presentazione catalogo mostra "Boschi d'acqua" - Viterbo
1985 - Fabrizio Crisafulli in "Verso un benessere della pittura" - presentazione catalogo mostra
1987 - Lidia Reghini di Pontremoli - presentazione catalogo mostra "Il corpo diviso" - Roma
2001 - Domenico Saponaro - "Profonde superfici" - presentazione catalogo multimediale mostra "Lasciate libero il paesaggio interiore" - Bari - Brindisi
2003 - Vito Caiati - "Vergine d'oliva...per un'estetica dell'anima" - presentazione catalogo mostra "Vergine d'oliva" - Bari
2003 - Giovanni Leoni - "Casamondo" - presentazione catalogo mostra "Housing" - Alberobello (Ba)
2004 - Maria Vinella - "Tra arte contemporanea e archeologia" -presentazione catalogo mostra "Scambi-dal presente al passato" - Canne della Battaglia (Ba)
2004 - Lucia Anelli - presentazione catalogo mostra "Scambi-dal presente al passato" - Canne della Battaglia (Ba)
2004 - Lucia Anelli - presentazione catalogo mostra "Sogni..arte tra cielo e terra" - Bitetto (Ba)
2004 - Francesca Pietracci in ³121 motivi per non dimenticare² - Ed. A.N.R.P. - Roma
2004 - Giovanna Coppa, "Entrare nella Torre d'avorio" - presentazione catalogo mostra "Torre d'avorio" - Cepagatti (Pe)
 
Indirizzo: Spazio Ikonos - Via Carafa, 40  70124 Bari - Italia
E-mail: spazioikonos@libero.it
Link: www.guzzardi.it/arte/archiviomailart/artistimailart/altobelli.html
Altri Links: www.perkin.it
 
Altre opere:
 
Sal-ice rossoblu

frecciadestra.GIF (4027 byte)

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea