artisti ceris,archivio d'arte,archivi, pittori,scultori,artisti,siti d'arte,siti personali,arte,arte,arte,arte,arte . artisticeris

      .

Laura  Cristin

 

Cristin, Acqueen

 

"Acqueen" Tempera su carta 10 x 15 Anno 2001

  Mare art: Fishes in London Anno 2004
 
                                                                      
Laura Cristin
Biografia:
Nata a San Pier d’Isonzo (GO), il 13 giugno 1954, vive attualmente a Bagnaria Arsa (UD).
 
Formazione:
nel 1973 si diploma come insegnante di scuola elementare e lavora con questa qualifica dal 1973 al 1993. Si specializza in diversi campi, seguendo corsi di bibliotecaria, di espressione corporea e psicomotricità, di inglese ( consegue l’ ARELS Certificate a Londra nel 1975) e altri. Fondamentalmente autodidatta per le arti visive, frequenta nel 1990 un seminario di pittura a  Trebnje (SLO). A partire dai primi anni Ottanta sviluppa ed elabora una propria tecnica partendo dalla pittura su vetro per approdare più tardi all’olio/acrilico su diversi supporti e alla scultura.
E’ collaboratrice della rivista “D&D” (versione italiana del “The Artist’s Magazine”) dal 1988 al 1996, pubblica un corso di educazione all’immagine per alunni della scuola elementare (in “Parole per te”, ELMEDI, Paravia, Bruno Mondadori, 2000). Illustra alcuni libri di fiabe, realizza un iter didattico -operativo su moda e costume per i Musei Provinciali di Gorizia (pubblicato nel 2000 in “Fili di vita: percorsi di lavoro femminile nel Goriziano tra Sette e Novecento”). Fa parte dell’ ANPES (Albo Nazionale Pittori e Scultori ).
 
Mostre:
La prima mostra collettiva risale al 1982. Dal 1988 al 1991 ha partecipato ai premi annuali del Museo Nazionale of Luzzara (RE), con la successiva acquisizione di alcune sue opere nella Collezione Permanente (esposte in Italia e in Grecia).
Nel 1995 ha preso parte al film della Televisione Slovena “La Storia del cantastorie” con le sue illustrazioni della fiaba e altre produzioni artistiche.
Dal 1996 il suo interesse principale si è focalizzato sul corpo umano, esprimendosi in pitture e sculture: dalla serie “MySELF” (busti sartoriali rivisitati) ai cicli SHE e Siren, alle recenti SHErene e delpHEni (corpi tridimensionali completi di una coda di cetaceo). Naturale evoluzione è stata la performance, alla quale si dedica dal 2003, parallelamente all’attività di mailartista. Espone in Italia e all’estero.
 
Performances:
Nel luglio 2003 ha preso parte come “visiting artist”  al Cill Rialaig Project a Ballinskelligs (Co. Kerry, Irlanda) con un progetto relativo a Fungi, delfino della baia di Dingle, operando in contatto con la cultura e l’ambiente locale, iniziando la serie “dolpHEn” e le performance sul tema “SHEren&dolpHEn”.Il  18 ottobre 2003 è stata a Madrid, su selezione del Centro de Arte Moderno di Buenos Aires per la performance “SHEren in search of dolpHEn” (convocatoria A. Greco).Nel marzo 2004 è in Finlandia, a Pälkäne (Scuola di Kostia) e a Helsinki (Galleria Huuto), per la performance “Getting ready for summer: be a SHEren (or a dolpHEn) with the new sun/swim/sauna collection ’04!!!”, riproposta successivamente a Venezia il 5 maggio insieme all’artista finlandese Ilkka-Juhani Takalo-Eskola.
Nell’ottobre 2004 realizza “Mettersi nei panni di un’Agana/Krivapeta” a S. Giovanni al Natisone (UD) e “SHErena: omaggio al Mare” a Marina di Leuca (LE).
La prima performance del 2005 è stata a Madrid con “SHEren’sCASE”: il 3 febbraio presso il Circulo de Bellas Artes per “Unclaimed Luggage” (a cura di Artrageous Group di Cipro) e il 4 febbraio presso il Centro de Arte Moderno..
Nel 2005 vengono pubblicati i CD: “SHEren&dolpHEn” (autoprodotto) e “il timp dai striaments: Agane&Krivapete” (Tellini).
 
Selezione delle mostre principali:

1997/98

“Il Corpo: Immagine e Percezione” (Biennale DARS) a Udine, con i busti “MySELF” messi in relazione ad alcune opere di Cindy Sherman

 

 

1999

“Il lago di Garda e il Giubileo” a Garda, Roma e Cavaillon (F)

 

“Luoghi/Plätze” a Minden (D) Personale

 

“Dialoghi con la scultura” a Pordenone Personale

 

 

2000

“acqueen” a Casier (TV) Personale

 

“Friuli DOC:colori e sapori” a Udine Premio speciale per “Friuli D’Oca”

 

“Scultura: sostantivo singolare femminile” a Cavasso Nuovo (PN) 

 

 

2001

“Chiare fresche dolci acque” e “Fly for PEACE” a Spilimbergo (PN) Personale

 

“Identità per modelli sartoriali” a Turriaco (GO) Personale

 

 

2002

“Collezione Borges” a Quilmes, Buenos Aires, C. A. M.

 

“Ars Foroiulana”, Isola d’Istria (SLO)

 

“I Promessi Sposi e la Città promessa” a Milano, con l’installazione “Two women”

 

 

2003

“SHirEn and dolpHEn” a Ballinskelligs Irlanda Personale

 

“Diarte ‘03” a Firenze

 

“Maschere” a Pordenone

 

“Marea negra” in  Galizia (Spain)

 

“Temples of the world” a Pälkäne (Finland)

 

Biennale di Kyoto (Japan) nel progetto di Shozo Shimamoto

 

“Signed Sealed Delivered: Fact and Fiction” a Regina (Canada)

 

 

2004

“Diarte ’04 a Firenze

 

“Carnevale” a Pordenone

 

“Magic in my hands” a Minden (D)

 

“Artists of Fun” a Udine

 

“Premio Convivencia” a Ceuta (E)

 

“Mail art allo specchio” a cura di R. Maggi per London Biennale

 

“Precipitations” di A. Nankervis a New York, Londra e Liverpool

 

“Invadere le invasioni” a Cosenza

 

“draw_drawing” di G. Picca a Londra

 

6° IMAF (International Multimedial Art Festival) a Odzaci, Novi Sad

 

7° Encuentro de Poesia Visual Vortice Argentina a Buenos Aires

 

“Agane&Krivapete” a S. Giovanni al Natisone (UD)

 

“100 artisti per il Salento” a Santa Maria di Leuca (LE)

 

mostra CFAP, Galleria di Arte Moderna di Monfalcone (GO)

 

XII Biennale di Poesia “Verità e dubbio” di Alessandria

 

Mostra di pittura e scultura ad Atripalda (AV) e a Taranto (CARTAinCANTA)

2005 

“Unclaimed luggage”, Circulo de Bellas Artes a Madrid

 
 
Bibliografia:
Documentazione della sua attività si trova in Archivi (Archivio per l’Arte Italiana del Novecento di Firenze, Museo “C. Zavattini” di Luzzara, Ceris Arte di Cosenza, Amazon di Milano, Archivio Artisti della Bisiacaria  e altri), cataloghi di mostre personali e collettive, manifesti (“Sagra del pane” A.P.T. Carnia, 1996), calendari (“S-oggetti” per il C.I.S.A. di Gorizia, 1999), saggi (Rita Mascialino, “MeQRiMa” Padova 2000), quotidiani e riviste specializzate.
E’ inserita nell’Allgemeines Künstlerlexikon (Monaco e Lipsia, 1998).
La sua attività recente è documentata in numerosi siti:

 

www.guzzardi.it/arte,
www.art.supereva.it,
www.regionefvg.com,
www.undo.net,
www.arte10.com/noticias/propuestas.php,
www.filastrocche.it,
www.sanesociety.org,
www.artebisiaca.it,
www.dimensionearte.it,
www.mdarte.it,
www.artepensiero.it
e altri.

 

Indirizzo: P.zza San Martino, 6 - 33050 Bagnaria Arsa (UD) Italia
Tel. 0039 0432928886
Cell: 0039 349 8934353
Web site: www.lauracristin.it
E-mail: lc1@lauracristin.it
Links: www.guzzardi.it/arte/archiviomailart/artistimailart/cristin.html
 
Maschere Maschere
Artisti in Cornice Progetto "Artisti in Cornice"
Maschere Magico Padiglione Italia

Altre opere:

                                        ATC (Artist Trading Cards)

"Bienvenezia mail" Opera realizzata da Laura Cristin
    "Bienvenezia mail" opera realizzata per Magico Padiglione Italia a Venezia Mestre
 
E’ la performer artista che più degli altri è riuscita in quest’anno a collegare il suo essere Sirena con le manifestazioni sempre alternative di Itinerari 80. Un legame che va consolidandosi con la sua presenza al Magico Padiglione Italia con un’opera che sotto la forma di stendardo (60x90cm) riporta momenti dei nostri incontri. Il tutto su un tessuto non tessuto di colore azzurro, il colore dell’acqua ma anche del cielo. Un colore positivo come il nostro credere nell’arte e nella poesia. E’ per questo motivo che l’opera diventa lo stendardo ufficiale dell’Ambasciata di Venezia della Repubblica degli Artisti. Un’opera nata spontaneamente che viene ad inserirsi naturalmente in uno spazio che è soprattutto condizione mentale e scelta psicologica.

 

Giancarlo Da Lio

 

 

 

frecciadestra.GIF (4027 byte)

 

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea