artisti ceris,archivio d'arte,archivi, pittori,scultori,artisti,siti d'arte,siti personali,arte,arte,arte,arte,arte . artisticeris

      .

Karl-Friedrich Hacker

 

 
 
Biografia
Karl F. Hacker è nato nel 1954 ad Itzehoe, Germania.
Artista, usa tecniche pittoriche fin dal 1984 con predilezione per l’incisione su Linoleum e con caratteri di piombo. Si occupa anche di illustrazione di libri, in particolare di storia dell’arte e comix.
Dal 1984 al 1990 viaggia dalla Germania alla Francia e Spagna con un carrozzone che diventa anche  laboratorio di incisione e galleria (Abstract Galaxy Art Gallery) per i suoi lavori: nascono le edizioni Bauwagen (Carrozzone=Bauwagen in tedesco).
Dal 1988 al 1996 sperimenta la lavorazione dell’alluminio, realizzando anche sculture di alcuni metri (“Alumination”).
Nel 1997 entra nel network della Mail Art e si occupa in particolare del Libro d’Artista.
Nel 1998 inizia la pubblicazione di libri in assemblaggio sulla storia della mail art, e così nasce  la collana “el mail Tao”  e “Futura black” edizioni dedicate alla Poesia di avanguardia e sperimentale.
Realizza azioni performative suonando il Sax in pieno stile Free, esprimendo suoni e modi del momento presente.
Ha opere in permanenza in Italia presso il Garage N.3 Gallery di Venezia Mestre.

 

Edizioni Bauwagen

Linoleum, un materiale che mi ricorda gli anni 50 quando questo materiale copriva molte stanze di case che avrebbero avuto bisogno di restauri più radicali oppure corridoi o spazi comuni di molte pensioni economiche. Questo materiale ha trovato anche un felice impiego artistico come matrice di stampe d’arte. Stampe che potrebbero essere considerate figlie delle xilografie dal sapore medioevale. Quindi un sapore antico anche se il materiale ci indica una seconda metà del 900 e un’industria operosa nel settore dei materiali plastici. Eppure se cerco di contare il numero di artisti che operano con questa matrice mi rendo conto che sono pochi. Eppure ne conosco tanti. Perché? Pensiamo che la scelta di questo materiale considerato povero sia una scelta in attesa di tempi migliori. Di quando si potrà spendere qualche euro in più per materiali più nobili. Discorso sbagliato, tremendamente sbagliato. Poiché i risultati artistici sono notevoli con una tecnica incisoria che ci lascia un segno spesso ampio ma non grossolano. Un segno maturo che si ottiene solo con questo materiale. In genere sono artisti del Nord Europa. Tra questi il tedesco Karl Friedrich Hacker creatore delle edizioni Bauwagen. Un marchio ben noto a chi ha imparato a conoscere i libri El Mail Tao e le sue incisioni. Un lavoro che spesso parte dalle sue emozioni di viaggio, dai suoi diari di schizzi secondo un’antica tradizione di intellettuali nordici. Appunti che si scoprono nelle sue grafiche che ci parlano come certe pagine di quotidiani con le varie manchette pubblicitarie che si confondono con le fotografie e gli articoli costituendo un tutt’uno che crea un movimento che bisogna imparare a fissare nei particolari. E il particolare non è mai di grandi dimensioni. E’ questa la filosofia che muove Karl Friedrich Hacker. Una nicchia non per fuggire ma per sottolineare la propria dimensione che appartiene al significante.

Giancarlo  Da Lio

Indirizzo: Karolingerstrasse, 67  25524 Itzehoe - Germania
Links: www.guzzardi.it/arte/archiviomailart/artistimailart/hacker.html

Artisti in Cornice Progetto "Artisti in Cornice"

frecciadestra.GIF (4027 byte)

 

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea