artisti ceris,archivio d'arte,archivi, pittori,scultori,artisti,siti d'arte,siti personali,arte,arte,arte,arte,arte . artisticeris

      .

Milena Milani

 
 
Opera esposta al Magico Padiglione Italia
Milena Milani
Biografia
Milena Milani è nata a Savona nel 1917, ha studiato a Roma dove risiede, pur soggiornando anche a Milano, Venezia, Cortina d’Ampezzo e Albisola. Rivelatasi nel dopoguerra, ha pubblicato poesie, racconti, saggi, romanzi ( tra cui La ragazza di nome Giulio, Longanesi Milano 1964 che fu al centro di un clamoroso processo). Da questo libro fu tratto un film che rappresenterà ufficialmente l’Italia al xx Festival Cinematografico di Berlino nel 1970. Ha fatto  parte dello Spazialismo di Lucio Fontana sin dall’inizio di questo Movimento, firmandone tutti i Manifesti. Ha tenuto più di cinquanta mostre personali in varie città, con i suoi quadri-scritti e le sue ceramiche-scritte. Nel 1982 il Comune di Milano le ha conferito la Medaglia d’Oro di benemerenza civica per le sue attività nel campo della letteratura, della poesia e dell’arte. Nel 1988 è stata nominata da Francesco Cossiga, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 1999 il comune di Albisola Mare le ha assegnato l’Oscar di Albisola. Nel 2004 è stata insignita del Premio Regionale Ligure per la letteratura, attribuitole a Genova, città Europea della Cultura. Nel Luglio 2003, a Savona, a Palazzo Gavotti, si è inaugurata la Fondazione Museo d’Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo, con le opere della collezione della scrittrice-pittrice-ceramista, donate alla sua città natale.

Il poeta Mario Stefani, la scrittrice Milena Milani ed il critico Giancarlo Da Lio, 25 qprile 1990, Albero della Poesia Carlo Cardazzo e Milena Milani - Albisola Agosto 1957

Ripensando a Milena

Conoscere e godere dell’amicizia di Milena Milani è un grande privilegio. Non soltanto per la stima che ho verso le sue opere letterarie ed il suo essere attiva nel campo delle arti visive ma per aver imparato molte cose di cui usufruisco nel continuare il mio itinerario. Un percorso che ha visto incontrarci nel 1989 con la sua partecipazione alla manifestazione dell’Albero della Poesia. Un’idea che sfruttava il sentimento dell’alternatività e della filosofia sul significato e l’uso dello spazio alternativo. Un modo per sfuggire alla gabbia del sistema dell’arte che ormai aveva poco da dirci. Un incontro che ha visto la sua partecipazione attiva anche negli incontri successivi  e non solo dedicati all’Albero della Poesia. In questo contesto esce un volume di poesie intitolato Albero per i tipi dell’editoria Universitaria. E' il dicembre del 1990 e ricordo la serata di presentazione in Venezia. Una Venezia che ci sembrava  più viva grazie alla magia della poesia. Successivamente  nell’ottobre 1996 c’è una nuova edizione per i tipi del Centro Internazionale della Grafica con disegni di Ernesto Treccani. Due edizioni che costituiscono una rarità per i bibliofili e per gli amanti della magia dell’arte. Un’opera  a cui sono stato chiamato a scriverne la prefazione. Cosa che  continuo a considerare un atto di stima. Non solo.  Ma anche un dono che Milena ha voluto lasciare all’Albero della Poesia e alla città che tanto  ama. Un amore che ha sottolineato creando la Fondazione Museo d’Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo. Il suo compagno con cui ha condiviso  la storia dell’arte del secondo dopoguerra. Una storia che non ha bisogno di aggettivi per definirla. Ed ecco la sua città natale, Savona, aprire le porte di Palazzo Gavotti per ospitare alcune fra le più belle opere di artisti che hanno lasciato il loro segno nella storia dell’arte e di proprietà della scrittrice. Il giorno dell’inaugurazione non potevo mancare, insieme a Tiziana e Giulia. Eravamo gli unici presenti giunti da Venezia. Una Venezia  comatosa che fa ancora fatica ad accettare l’arte contemporanea e i grandi spiriti. Chiusa per ferie?

                                                                                                                                              Giancarlo Da Lio

Links: www.guzzardi.it/arte/archiviomailart/artistimailart/milani.html
 
The Tree of Poetry The Tree of Poetry
The Tree of Poetry Milena Milani e lo Spazialismo
 
Altre opere:
 
"Ritmo del pane" 1972

frecciadestra.GIF (4027 byte)

 

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea