ORIGINI DELLA MAIL ART
E SUA FUNZIONE OGGI

Sia pure brevemente, si impone una premessa sulla nascita della cartolina postale. Nel 1869 a Vienna il prof Emanuel Herman, insegnante di Economia Nazionale, propose l'introduzione nel sistema postate di uno "strumento di comunicazione" molto più pratico ed economico ; "la cartolina". Tale mezzo semplificava ciò che fino a quel tempo era stata la spedizione della posta che imponeva determinate lungaggini e limitazioni: l'uso del "plico", dei contenitori sigillati con ceralacche etc…
Così, per evitare tutto ciò, nasceva la "cartolina" : un rettangolo di cartoncino, poco ingombrante, dove senza l'uso di sigilli o di chiusure varie si potevano scrivere che righe ed assicurarne una veloce senza l'uso di sigilli o di chiusure varie si potevano scrivere che righe ed assicurarne una veloce comunicazione. Un successo travolgente. Ma ancora non era tutto. Restava da considerare il Iato bianco della cartolina. Così agli inizi del secolo appena trascorso si scatena la fantasia degli utilizzatori della cartolina. Si riempiono le parti bianche con “collages” di vario genere, pesino foglie, utilizzando le più svariate tecniche. A questo punto si sviluppa l'aspetto ludico offrendo molte opportunità di creatività in cui non può mancare la partecipazione di artisti: gusto e raffinatezza si fondono nella creatività di Oskar Kokoschka, di Gustav Klimt, di Depero. raffinatezza si fondono nella creatività di Oskar Kokoschka, di Gustav Klimt, di Depero. Negli anni successivi questo evolversi della comunicazione, attraverso l'uso delle car¬toIine, porta diversi artisti ad agire nell'ambito del sociale spesso usando la provocazione. Viene dipinto, imitando perfettamente il vero, un francobollo per affrancare una cartolina che utilizza la cartolina per fare pubblicità a vari prodotti dell'epoca che giunge perfettamente al destinatario! Esempio splendido di Mail-Art! Così dopo quasi un secolo di alterne fortune il settore della Mail-Art si apre completamente alla libertà della creazione, del gioco, della comunicazione artistica che va fuori dal piccolo rettangolo di cartoncino bianco iniziale e diventa un’ Opera “senza limitazioni" di forme o contenuti aprendosi alla libertà creativa che rappresenta il linguaggio autentico dell'autore. Oggigiorno l'utilizzazione di questo strumento creativo e' motto diffuso e sono frequenti mostre di artisti di varie nazioni.

Milano 6/5/2002
Armando Ilacqua





 

 
M.I.M.A. Museo Internazionale Mail Art
by Claudio Grandinetti

 

Via Popilia n° 208/B  87100 Cosenza ITALIA

 

Info: claudiograndinetti@tiscali.it
claudiograndinetti@yahoo.it
 
Tel. 0984 33480 - Cell. 330863221

  Museo Internazionale Mail Art by Claudio Grandinetti Via Popilia n° 208/B  87100 Cosenza ITALIA