artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti,artisti

        .

 

AMBASCIATA DI VENEZIA

   

                                                                               

AMBASCIATA DI VENEZIA
Manifestazione di Arti Visive della Repubblica degli Artisti

Ambasciatori


a cura di Giancarlo Da Lio e Rémy Pénard
presentazione critica di Giancarlo Da Lio

 Partecipanti: Giancarlo Da Lio e Tiziana Baracchi (Ambasciatori per
l'Italia), Rémy Pénard, Eugenie Dubreuil, Pierre Digan (fondatori della
Repubblica 1999), Yolaine Carlier ,Joël Thepault.

luogo:

sabato 2-3 luglio 2005 ore 10-18
1° meeting Repubblica degli Artisti
  Ferme-Auberge
 Saint Martin-Chateau (FRANCIA)

dal 2 al 14 luglio 2005

Mostra con opere degli Artisti : Tiziana Baracchi, Yolaine Carlier, Carmela
Corsitto, Stella Dina, Gianni Noli, Roberto Sanchez, Salvatore Starace, Karl
Friedrich Hacker, Rémy Pénard, Joël Thepault, Eugenie Dubreuil, Pierre
Digan.
 
Mostra alla Galleria d'Enfer


Galerie d'Enfer
3, rue du Paradis
     F 87100 Limoges Francia

Vernissage: ore 19.00 di SABATO 2 luglio 2005

rue du Paradis

 

REPUBBLICA DEGLI ARTISTI      

AMBASCIATA DI VENEZIA

L’Ambasciata di Venezia della Repubblica degli Artisti incontra  i fondatori della Repubblica degli Artisti (Digan, Pénard, Dubreuil)

Digan e Da Lio Penard Dubreuil

in Limoges nei giorni 2-3 Luglio 2005 per fare il punto sulla situazione e programmare gli eventi futuri. La Repubblica degli Artisti è nata in Francia nel 1999 con un’esposizione presso Saint Martin Le Chateau e successivamente sono stati organizzati incontri dibattiti presso biblioteche e spazi pubblici. E’ nel 2004 che  Giancarlo Da Lio e Tiziana Baracchi aprono presso la sede di Itinerari 80 l’Ambasciata di Venezia della  Repubblica degli Artisti. Con un’esposizione inaugurata il 21 novembre giornata dedicata alla Madonna della Salute e in Venezia  avviene un secondo miracolo con il farle riprendere il  ruolo di capitale culturale che è stato svilito in questi anni dalla miopia dei suoi amministratori. L’incontro di Limoges è una manifestazione importante che vede nei  due giorni della vernice  di luglio tutta una serie di incontri che affiancano l’attività già svolta in Italia sia nella sede veneziana sia nella sede trentina del VM3. Naturalmente il tutto è sottolineato da un’esposizione di opere, presso la Galleria d’Enfer, rue du Paradis a Limoges, di artisti che operano con il Movimento Itinerari 80 e nei progetti ad esso correlati.

Gli artisti  partecipanrti che hanno il compito di sottolineare con le loro opere questo momento storico sono: Tiziana Baracchi, Yolaine Carlier, Carmela Corsitto, Stella Dina, Gianni Noli, Roberto Sanchez, Salvatore Starace, Karl Friedrich Hacker, Rémy Pénard, Joël Thepault, Eugenie Dubreuil, Pierre Digan.Una selezione avvenuta con il tempo e nel tempo. Qualcuno ha già parlato di affinità elettive.

                                                                                                    Giancarlo Da Lio


Comunicati Stampa


COMUNICATO STAMPA

REPUBBLICA DEGLI ARTISTI

   AMBASCIATA DI VENEZIA

La REPUBBLICA DEGLI ARTISTI ha aperto l’AMBASCIATA DI VENEZIA il 21 novembre 2004, giorno assai importante per la città di VENEZIA. Perché VENEZIA?
1 Perché VENEZIA è l’antica capitale della Repubblica della Serenissima
2 Perché VENEZIA rivendica un suo ruolo culturale internazionale
3 Perché VENEZIA rifiuta l’amministrazione politica che l’ha condannata ad essere solo un parco di divertimenti
4 Noi, con la nostra  presenza in Limoges, confermiamo un antico nuovo ruolo culturale di Venezia
L’Ambasciata di Venezia incontra  i fondatori della Repubblica degli Artisti (Pierre Digan, Rémy Pénard, Eugene Dabreuil) in Limoges nei giorni 2-3 Luglio 2005 per fare il punto sulla situazione e programmare gli eventi futuri.
Gli artisti  partecipanrti che hanno il compito di sottolineare con le loro opere questo momento storico sono: Tiziana Baracchi, Yolaine Carlier, Carmela Corsitto, Stella Dina, Gianni Noli, Roberto Sanchez, Salvatore Starace, Karl Friedrich Hacker. Artisti italiani, francesi e tedeschi, che ribadiscono ancora una volta nello spirito di Schumann e Adenauer la globalizzazione avvenuta fino ad ora solo nell’arte.
                        
                                                                                                         Giancarlo Da Lio

 


COMUNICATO STAMPA

REPUBBLICA DEGLI ARTISTI

      
                                                 
AMBASCIATA DI VENEZIA
 
Una Venezia umiliata, pallido ricordo del suo antico aristocratico ruolo, non è la nostra città. Noi abbiamo operato in questi vent’anni in una visione di continuità con il nostro passato senza vili compromessi. La Repubblica degli Artisti si concretizza nell’Ambasciata di Venezia presso  la sede del movimento Itinerari 80. Un altro passo avanti nel sottolineare il ruolo che Venezia, non deve abdicare, ma potenziare. Ruolo unico, antico, aristocratico. Venezia capitale della cultura. Quella cultura di cui si ha bisogno a scapito di un’economia superflua e devastante... dio Molock che distrugge la ragione. Quella ragione che è alla base del pensare. Venezia laboratorio culturale e non solo museo o luna park del banale. Cosa che noi abbiamo sempre rifiutato. Ora Venezia ribadisce con l’Ambasciata della Repubblica degli Artisti un ruolo che nulla ha a che fare con i vili compromessi.
 
Venezia-Limoges, Luglio 2005                  
                                                                              Giancarlo   Da Lio
 
 

torna su  

 
logcerisarte.gif (3443 byte)
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea