.

        .

           Maurizio Vitiello su "Mensa di Padre Camillo"
DONAZIONE OPERE PER LA "MENSA DI PADRE CAMILLO"
L'iniziativa utile per reperire fondi.

 

 

..........  Oltre cento artisti hanno aderito all'invito di "CAMPANIA ARTE" a donare un'opera per l'edizione 2001 di "Natale con Loro", la lotteria per la mensa dei poveri di Padre Camillo, il famoso cappuccino, che da tredici anni, prima presso il Convento di San Gennaro a Pozzuoli e, dal 1999, nel contesto della Chiesa dell'Immacolata Concezione al Corso Vittorio Emnauele 730 di Napoli (ma meglio conosciuta come Convento di San Francesco al Corso, vicino alla Caserma dei Carabinieri) ogni giorno assiste materialmente e spiritualmente oltre cento persone di ogni parte del mondo.
Le opere di questi autori così generosi e sensibili saranno in mostra sino a mercoledi 26 dicembre nel Salone del Beato Geremia attiguo alla Chiesa.
La manifestazione è organizzata per reperire fondi per la mensa dei poveri di Padre Camillo, attraverso la vendita di biglietti che saranno abbinati alle opere e sorteggiati il 6 gennaio prossimo.
Il Centro "Campania Arte", con il suo responsabile Pasquale Mancini, che si è battuto moltissimo per l'iniziativa, fornendo una forte collaborazione per l'organizzazione, prosegue, dunque, la sua opera aviata nel 1986 presso la sede di Napoli, in Via Gabriele Iannelli.
L'arte come volano di solidarietà per chi vive ai margini della società: è questo il messaggio che lanciano oltre cento artisti impegnati nei diversi spaccati artistici: dall'arte presepiale napoletana alla ceramica classica e di ricerca, dalla fotografia alla grafica, dalla pittura alla scultura.
L'edizione 2001 di "Natale con Loro" si avvale di uno sponsor tecnico prestigioso come il Laboratorio di Grafica e Design di Franco Rotella, che ha ideato e donato un'alta elaborazione per l'evento, di efficace richiamo e di esemplare taglio.
Una mostra da visitare per poter meglio apprezzare il valore delle opere esposte e l'incontro tra diverse correnti artistiche, che si sono date appuntamento nella cittadella francescana in nome della solidarietà.
E l'iniziativa assume un signoificato profondo e particolare se si considera che a ospitarla è la citta di Napoli, metropoli dai mille volti e dalle mille anime, però sempre pronta a tendere una mano ai poveri e agli emarginati di ogni confine geografico e di ogni professione religiosa.
Lo testimonia, in maniera chiara ed evidente, l'attività svolta dalla "Mensa di Padre Camillo", che funziona tutto l'anno, presentandosi come uno degli esempi più significativi di opere di bene.
Gli artisti sono con "Loro", con gli esclusi con le voci fuori del coro di una società connotata da egoismi, dall'ingordigia di denaro, dall'ambizione ad arrivare (ma dove?).
In tempi bui, segnati da conflittti che accrescono la distanza tra ricchi e la massa dei poveri e dei diseredati, quest'iniziativa cerca di ravvicinare le due realtà attraverso il "fronte delle arti", che non conosce differenze di classe.
Ci sembra opportuno, in conclusione, riportare per sezioni i nomi degli operatori partecipanti all'iniziativa, utile per reperire fondi:
Arte Presepiale Napoletana: Tiziana Sofia D'Auria, Carmela e Giovanni Festinese, Vincenzo Luciano, Marisa Mangini, Salvatore Di Tucci, Franco Marino, Agnese Raiola Luigi Suarato.
Ceramica: Valeria Alvino, "Cava Antica", Tina Cammarota, Ines De Leucio, Salvatore Di Fusco, Gianluca Di Tondo, Rosa Ferrante, Clara Garesio, Magda Kluska, Lello Palumbo, Marcella Rossi, Elvio Sagnella, "Terra mia Due", di Paola Capriotti, Maria Tobia.
Costumistica: Maria Sofia Boschetti.
Fotografía: Luciano Basagni, Umborto Mancini, Giulio Martino.
Decoupage: Lucia Greco.
Incisione Coralli: Maestro Michele Scala.
Pittura: Antonio Angiuoni, Mario Apuzzo, Salvatore Bossone, Giovanni Boccia, Attilio Canale, Maurizio Capuano, Andrea Catillo, Marcella Ciaravolo, Ciro Adrian Ciavolino, Ciro Ciardiello, Joseph Ciccariello, Aniello Ciccone, Maria Pia Daidone, Anna Maria D'Auria, Prisco De Vivo, Giuseppe di Franco, Ciro di Somma, Rosaria di Marco, Rino Ferrazzo, Enrico Fiore, Luca Fiore, Gaetano Ferraioli, Lello Formisano, Aldo Fulchignoni, Nicola Gambedotti, Luigi Gentile, Antonio Giannino, Lucia levino, Rosario Lamberti, G. Antonello Leone, Maria Manna, Massimiliano Mirabella, Renato Milo, Giacomo Montanaro, Costanzo Narciso, Renata Pagano, Gennaro Patrone, Anna Maria Pinto, Ugo Poli, Susy Provenzale, Marilena Sorrentino, Dario Varrica, Pasquale Vitale, Rino Volpe, Catello Zanca, Maria Pia Lamba, Adele Montella, Immacolata Maddaloni, Maria Antonietta Robucci, Femando Tedino, Gerardo Tratelli.
Scultori: Domenico Correale, Antonio lanuario, Gianluca Lombardi, Enrico Moleti, Pierfrancesco Mastroberti, Adriana Montariello, Andrea Scala, Giacomo Savoia, Paola Scarano, Domenice Sepe.
Scultori ceramisti: Maestri : Antonio Fiocco, Mario Guarini, Guido Infante, Pier Paolo Infante, Massimo Santoro. Serigrafie: I. G. E. I. di Rodolfo Rubino.

Maurizio Vitiello

torna sopra  

 
CERIS ARTE
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea