.

        .

           Maurizio Vitiello su Carlo Ciliberto
"L'UOMO DEI NUMERI CARLO CILIBERTO"
di Piero Antonio Toma edito da Colonnese di Napoli
..........
 
 
 
.......... Ho chiesto all'amico-artista Giuseppe Antonello Leone, che sarebbe andato a Palazzo Serra di Cassano alla presentazione dell'interessante libro di Piero Antonio Toma "L'UOMO DEI NUMERI CARLO CILIBERTO", edito a Napoli da Colonnese, di procurarsi una copia per me.
.......... All'indomani, puntualmente, me l'ha consegnata.
.......... lo l'ho letta con gusto.
.......... Carlo CÝliberto, figlio di una famiglia operaia e destinato anch'egli a fare il falegname o qualcosa di simile, invece diventa Rettore dell'UniversitÓ degli Studi di Napoli "Federico Il", la prima universitÓ di stato al mondo fondata nel 1224.
.......... Questo totale cambio di registro egli lo deve ad un handicap fisico che gl'impedisce di lavorare di pialla, ma non di scrivere e di studiare.
.......... Il libro narra una "vita alla rovescia", una favola moderna e vera di uno straordinario "self made man".
.......... Quella di Ciliberto non Ŕ stata una vita facile.
.......... Batte ogni record nel frequentare, da studente e da insegnante, tutte le scuole medie possibili, ad eccezione del liceo classico.
.......... Quando arriva all'universitÓ, pi¨ sognata che prevista, si mette subito in vista sia per il profitto e sia per l'impegno sindacale e politico a favore degli studenti e dei docenti dei primi livelli e contro i poteri forti che governano l'ateneo.
.......... Dopo circa vent'anni, prima da Preside di Scienze e poi da Rettore, nel 1993 Ciliberto lascia una facoltÓ ed un'universitÓ rinnovate dal profondo.
.......... La pubblicazione che per punti ci porta a riflettere su una avventura umana e civile Ŕ stata redatta da Piero Antonio Toma, giornalista professionista.
.......... Precoce, a quindici anni, l'esordio nel protogiornalismo come corrispondente di numerosi quotidiani e settimanali dal suo paese d'origine, nel Salento.
.......... Nel 1962 si laurea a Napoli in Scienze Politiche con una tesi sulla Cina comunista.
.......... Collabora con numerosi quotidiani da "Il Mattino" al "Corriere della Sera" (illustrato) a "Il Sole-24 Ore", dove rimane una ventina d'anni.
.......... Fonda e dirige parecchi giornali, come "La Gazzetta della Campania", "Napoli Guide" e la prima testata di quartiere a Napoli "Vomero News".
.......... Autore di versi, di un romanzo storico e di saggi, fra i quali su Renato Caccioppoli, su Anton Dohrn e sugli ultimi due secoli di "Giornali e Giornalisti a Napoli".

Maurizio Vitiello

torna su