.

        .

            Maurizio Vitiello su Bruno del Monaco
                                  
Nota sulle fotografie della mostra
"inter mezzo" di Bruno del Monaco
del Monaco

Un'opera di del Monaco

.......... La "Galleria d'Arte Moderna" di Via Crispi, 31 a Napoli prosegue, ad aprile 2001, la sua stagione espositiva, seguendo il tema dei rapporti, talvolta, conflittuali, ma pił spesso proficui, tra arte contemporanea e mezzi di comunicazione di massa, e la mostra di Bruno del Monaco ne rivela risvolti nuovi e interessanti. .......... Bruno del Monaco, con cui pił volte abbiamo conversato, stato il fotografo testimone di tutta la grande stagione dell'arte contemporanea internazionale dagli anni Settanta ad oggi.
.......... Il suo tagliente obiettivo ha immortalato l'effimero degli happenings di artisti di forte calibro internazionale, seguendone il percorso in Italia ed all'estero: fra questi Marina Abramovich e Charlotte Moorman, esponenti di Fluxus, bodyartisti di fama internazionale come Peppe Desiato e gli Azionisti viennesi, fino a Vito Acconci e Joseph Beuys.
.......... Accanto a quest'attivitą di "testimone non scomodo", ha affiancato sempre quella di artista: l'amore per la fotografia, intesa, fondamentalmente, come "scrittura con la luce", lo ha portato a sperimentare, incessantemente, le possibilitą tecniche e linguistiche del mezzo fotografico, di cui č testimonianza il lungo curriculum di personali in Italia e all'estero in gallerie, musei ed istituti culturali.
.......... Si ricordano, poi, i suoi numerosi interventi in rassegne d'arte e fotografia in tutto il mondo.
.......... La mostra, composta da trenta immagini, propone un affollarsi di simboli che, nella densitą del vissuto che li informa, uniscono alla fascinazione estetica dei colori sontuosi un effetto misterioso di sogno.
.......... Riteniamo Bruno del Monaco, oltre che un testimone della realą artistica, anche un protagonista di tante battaglie a favore della fotografia e consideriamo importante la sua professionalitą, tessuta d'intenti e di continui approfondimenti, motivata da un percorso intellettuale.
.......... Le sue foto sono oggi la storia, visiva ed accertata, di accadimenti ed avvenimenti artistici, che hanno scosso l'ambiente, e senza di esse non si potrebbero documentare momenti di riflessione sulle arti visive contemporane.
.......... La fotografia, forse, pił del cinema e della televisione, congela attimi capitali, che possono evocare, anche ad anni di distanza, libertą e fantasmi e riportare in forma sintetica estrema un intero racconto filmico e/o televisivo.

Maurizio Vitiello

Sopra  

 
CERIS ARTE
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea