.

        .

           Maurizio Vitiello su Internet
                         

DAI CIRCUITI EDITORIALI AD INTERNET

internet

.......... Siamo entrati nel 2001 e gli artisti continuano a lavorare sulla linea della resistenza creativa. Le arti visive contemporanee progettano, coltivano e sollecitano attenzioni e perforano situazioni di stallo, determinate dalle persistenti problematiche che gravano su un'economia gestita da una rete globale di sistemi interconnessi. Nel nostro quotidiano le parole e le immagini viaggiano ed informano. Non si pu˛ rinunciare allo scritto, alla voce, al testo visivo. Si addizionano, insomma, i benefici ultrasecolari della galassia Gutenberg e quelli decennali dell'era delle radiotelecomunicazioni e del computer. Le immagini del reale, rilanciate da fotografie e tv, della mente, create da artisti, e dall'artificio computerizzato, elaborate da graphic-designers offrono un patrimonio di vantaggi. Nell'era sorprendente del tecnologico avanzato e della globalizzazione economica la creativitÓ non s'arrende e non si blocca e l'artista cambia continuamente modalitÓ di comportamento, mantenendo salve prerogative concettuali ed originalitÓ operative. Al di lÓ dell'esercizio creativo c'Ŕ il mondo che deve essere contattato e stimolato con un linguaggio utile, che affonda le radici nel presente mass-mediologico. Comunicare l'idea trasformata in immagine e raggiungere il pi¨ alto numero di persone, e non solo di "addetti ai lavori", significa inserire il prodotto estetico nel sistema dell'arte, regolato dal mercato dell'arte, versante parallelo del campo commerciale. Oggi gli operatori, oltre a raccontare il proprio slancio inventivo con cataloghi, sembrano intenzionati tramite inserimenti in siti del circuito Interne a raggiungere contatti planetari. Riquadri con testimonianze e note critiche, aggiornate schede bio-bibliografiche e immagini fotografiche aggiornano milioni e milioni di "navigatori" sullo stato dell'arte. E sarebbe il caso di incentivare la conoscenza delle espressioni ed allargarla sotto il registro di una sempre pi¨ spinta selezione. Soprattutto la creativitÓ del Mezzogiorno, che risulta sempre in crescita, bisogna tenerla d'occhio e crediamo che meritino attenzione molti artisti. Il Sud artistico, allargando ancor di pi¨ la nostra riflessione, presenta un contributo notevole alle arti visive contemporanee, ma gli esiti delle stimolanti e convincenti varie indagini in campo hanno bisogno di concrete amplificazioni, di sagge dilatazione comunicative, di promozioni "letterarie" e di luoghi di confronto per eventuali dibattiti. Istanze e palpiti, effetti e risvolti di ricerche vivono la necessitÓ di misurarsi. Attuali direttive di molteplici modalitÓ espressive convergono per manifestare un'attendibile presenza e per determinare una possibile ricognizione.
.......... Lavori di ricerca e notazioni ampiamente conosciute, che sostengono un contemporaneo visivo di carattere mediterraneo, ma non solo, attivano oggi prove estetiche per consolidare, in fondo, una consistente apertura futura.
 
Napoli, 10.01.2001

Maurizio Vitiello

frecciasu.GIF (1381 byte)  

 
CERIS ARTE
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea