.

        .

           Maurizio Vitiello su Maria Manna
            

UN ASTERISCO SULLE TENSIONI SEGNICHE DI MARIA MANNA

Un'opera recente di Maria Manna

..........   Maria Manna ha affrontato, con gran passione, gli studi artistici e continua, con particolare entusiasmo, il proprio percorso da operatrice, sia come organizzatrice di eventi e performances, promossi da alcuni assessorati del Comune di Napoli, e sia come espositrice.
..........   Non è assolutamente facile per le nuove fresche leve riuscire ad emergere e a consolidare posizioni a Napoli.
..........   Napoli risulta una città aperta all'arte, ma non certifica una sicura memoria, né rassicura emergenti e storicizzati.
..........   Effettivamente si aprono possibilità per i giovani artisti, ma non si registrano, poi, interessi continui da parte di gallerie e della stampa specializzata nei loro confronti.
..........   Maria Manna sa bene come agire ed inserirsi in un contesto vivace e come abbracciare un livello di comunicazione sviluppato.
..........   Maria Manna, inoltre, sa come organizzare le sue risorse e mettere insieme le forze degli amici e delle amiche che praticano l'arte, ma sa anche che conviene progettare, alimentare, potenziare un livello personale di comunicazione per riscuotere un'attenzione diretta dagli "addetti ai lavori".
..........   Ecco, quindi, l'artista mettersi in discussione con alcune personali.
..........   Le sue opere spaziano nell'alveo del materico-segnico, di matrice fabulistica.
..........   Nelle composizioni, che pone in visione con meditati allestimenti, pronunciate mediazioni cromatiche d'accento timbrico raccolgono segni, segnacoli, segnature e simboli, che in squisita posizione centrale dividono lo spazio ed irradiano valenze segrete o cosmiche.
..........   Una pittura meditata, dunque, ben costruita e fissata che consegna un'ampiezza di sentimenti e di visioni.
..........   E' il risultato di una profonda elaborazione di varie materie, preparate con cura, stese con indubbia capacità manipolatrice, che sobriamente accolgono una teoria di "cifre".
..........   Queste "cifre" consegnano ed inoltrano sigle paradisiache o concetti estremizzati, al massimo, di una religione dell'io misterico che è in ognuno di noi.
..........   La tenuta delle campiture, su cui naviga un temperato sommovimento materico-informale, recepisce segni astratti che sintetizzano, in versione simbolica, variegate gesta, che vengono ammesse con il loro sostrato di imprese memorabili ed eroiche, e molteplici miti, che acutamente raccolgono e traducono fatti esemplarmente idealizzati in corrispondenza di una carica di eccezionale e diffusa partecipazione fantastica o religiosa e risultano anche capaci di polarizzare le aspirazioni di una comunità o di un'epoca, elevandosi a simbolo privilegiato.
..........   Ed ancora vengono ripresi mille ricordi, eterne magie, frequenti sollievi spirituali ed infinite ricerche interiori.
..........   Tutto questo caratterizza una pittura icastica, ma, fondamentalmente, capace di attingere a vettorialità simboliche e ad altro ancora.
..........   Maria Manna da assorbimenti plurimi e da ulteriori contingenze filosofiche preleverà spunti per varcare altre frontiere estetiche ed altri fronti culturali.
..........   In conclusione, Maria Manna sostanzia, con assennata energia, curve grafico-pittoriche e tagli segnici per parlare al cuore della gente.

Maurizio Vitiello

torna su