.

        .

           Maurizio Vitiello su Paolo Perrone Burali d'Arezzo
                          
Nota su "IL SECOLO FUTURISTA Un panorama indicativo",
ultimo libro curato da Paolo Perrone Burali d'Arezzo
 
Secolo Futurista

Copertina de "Il secolo futurusta"

.......... L'interessante volume di Paolo Perrone Burali d'Arezzo "IL SECOLO FUTURISTA Un panorama indicativo" stato presentato, mercoledi 23 maggio 2001, nella Sala Lanfranchi del Circolo della Stampa di Milano (Corso Venezia, 16 20121 Milano; tel. 02/76.02.26.71) ed hanno preso la parola per un preciso commento Francesco Ogliari, Raffaele De Grada e Giacomo De Antonellis.
.......... Alcuni eccezionali dipinti di l'Aeropittura Futurista" sono stati esposti a corredo e documentazione del libro, come i lavori di Enrico Prampolini ("Studio di paesaggio cosmico", tempera e collage su cartone, cm. 34,3 x 46,7 del 1936/37), Umberto Luigi Ronco ("Dinamismo cosmico + aereo", tecnica mista su cartone, cm. 73 x 51,8 del 1942) e Tato ("Sorvolando la costa", tempera su cartone, cm. 77 x 57,5 del 1938/39).
.......... La manifestazione nella sede meneghina stata promossa dalla Casa Editrice "Nuove Edizioni Culturali" e dall'Archivio Storico del Futurismo e primo 900 europeo l'Alberto viviani", che hanno pubblicato in condizione "IL SECOLO FUTURISTA" (volume di 432 pagine, con 600 illustrazioni a colori e bianco/nero).
.......... Quest'importantissimo volume, vera manna per gli l'addetti ai lavori" e non solo, riporta oltre 150 lettere originali inedite di protagonisti, una selezione di pitture e disegni da 23 raccolte storiche ed ancora documenti rari, dediche e manoscritti inediti.
.......... Si possono leggere, inoltre, interventi di Raffaele De Grada Giovanni Lista, Giuliano Manacorda, Maurizio Scudiero, Mario Verdone e Giancarlo Vigorelli, che ben inquadrano il "Movimento Futurista", che anche oggi distende, incredibilmente, la sua influenza con alcuni artisti del secondo periodo (Anni Trenta) ancor oggi attivi e solerti, come ad esempio il caso campano di Giuseppe Antonello Leone (Pratola Serra/AV, 6 luglio 1917), Gu- glielmo Roehrssen (Ercolano/NA, 10 novembre 1913) e Vittorio Piscopo (Acerra/NA, 24 ottobre 1913).
.......... I tre artisti suindicati, presentati in cataloghi autonomi da Angelo Calabrese, Mario Maiorino e Aniello Montano, hanno e- sposto lavori a "Villa Bruno" di San Giorgio a Cremano/NA per la mostra, allestita in loro onore, tra maggio e giugno 2001, intitolata "Futurismo a viva voce", voluta e realizzata dal Centro Studi "La Fayette", con il patrocinio della Regione Campania (Assessorato all'Istruzione e Cultura) e del Comune di San Giorgio a Cremano (Assessorato alle Risorse e Sviluppo).
.......... L'autore, assistente fin da giovane dell'eminente pioniere del "Futurismo" Alberto Viviani (1894-1970), poi conservatore dell'eccezionale archivio del maestro e promotore culturale, venne definito da Luigi Scrivo (letterato futurista e segretario particolare di Filippo Tommaso Marinetti): "il pi documentato ricercatore del Futurismo ed uno dei massimi studiosi e divulgatori di esso."
.......... Paolo Perrone Burali d'Arezzo autore di decine di volumi di decine di mostre in Italia e all'estero sul "Futurismo", ma non solo, e di centinaia di articoli e saggi in quotidiani e periodici.
.......... Ha fondato a Milano trent'anni fa il periodico dalle firme famose "Cultura e Costume", il quale ha dato il nome ad un centro culturale, che, nel cuore del capoluogo lombardo, ha ospitato in gran numero mostre, incontri, seminari, conferenze, proiezioni d'arte .....
.......... In conclusione, attendiamo l'uscita degli altri tre volumi sul "Futurismo", da non perdere assolutamente, dopo questo primo volume che merita di essere sicuro riferimento per studiosi e per chi ne voglia sapere di pi su di un periodo artistico di livello internazionale ed esistenziale, per noi ancor non concluso, visto l'attivismo di alcuni longevi futuristi.
 
Napoli, 2001

Maurizio Vitiello

torna su