.

        .

           Maurizio Vitiello su Nuccia Pulpo
"MEDITERRANEO" La mostra di Nuccia Pulpo,
al Centro d’Arte e Cultura "IL RAMO D’ORO"

 

 
COMUNICATO STAMPA N. 1
SarÓ inaugurata sabato 23 novembre 2002, alle ore 18, al Centro d’Arte e Cultura "IL RAMO D’ORO" (Via Omodeo, 124 80128 Napoli; tel 081/ 579.25.26) la mostra, curata da Maurizio Vitiello, intitolata "MEDITERRANEO", con gli ultimi lavori acrilici e in tecnica mista dell’artista tarantina Nuccia Pulpo.
Previsti interventi del maestro Giuseppe Antonello Leone e del giornalista-regista Nando Romeo.
L’esposizione resterÓ aperta sino a domenica 1░ dicembre 2002.
Orario: 16-20, tranne giovedý.
 
CENNI CRITICI
 
Maurizio Vitiello: "L’artista tarantina Nuccia Pulpo continua, con estrema serietÓ operativa, ad impostare valenze segnico-cromatiche per meglio raffinare ancora la sua "cifra" distintiva, insieme portato e bandolo d’elezione di qualificante presa estetica.
Scriviamo ci˛ per indicare che la brava e vigile operatrice Ŕ ben motivata a sottolineare il respiro lirico delle sue elaborazioni pittoriche e a precisare che tutti i multipli segni che dirama sulla tela corroborano un impianto di scene su cui si animano e fluttuano trascendenze coloristiche, rutilanti sagome, abbreviazioni impresse d’istinto e segmenti contrappuntati con garbo.
Nuccia Pulpo ha impostato riflessioni su diversi argomenti con varie serie di lavori, quali: "Le metamorfosi di Ovidio", "Il carnevale di Venezia", "Omaggio a Giacomo Puccini", "Mediterraneo" e "Tracce di un cammino".
Nuccia Pulpo in chiari richiami ad un’identitÓ mediterranea ripropone sostanziali eventi, tra illuminazioni stilistiche e mature significazioni compositive in cui flussi e livelli cromatico-espressivi raggiungono calibrate dimensioni di approfondimento, che nella mostra a "Il Ramo d’Oro" di Napoli avremo modo di apprezzare."
 
Giuseppe Santoiemma: "Artista dal temperamento sensibile ed inquieto che, quasi per magico sortilegio, ti fa rivivere nei suoi dipinti le emozioni, i sentimenti, le trasgressioni, i terrestri ardori ed i sogni di evasione di chi crede nell’oraziano "carpe diem" e nell’antico adagio "semel in anno licet insanire".
 
Giorgio Segato: "In un tempo di appiattimenti ideali, di "confezionamenti" culturali, di omologazioni sentimentali, di globalizzazione dei comportamenti non Ŕ poco restituire, come fa Nuccia Pulpo superando la pur sempre dura corteccia delle apparenze e disponendosi ad accogliere e ad esprimere nel segno/colore tutte le possibilitÓ dell’essere, almeno il senso della preziosa complessitÓ, della ricchezza, della varietÓ e delle potenzialitÓ che ancora danno sapore e veritÓ alla vita."
 
COMUNICATO STAMPA N. 2
 
ResterÓ aperta sino a domenica 1░ dicembre 2002, al Centro d’Arte e Cultura "IL RAMO D’ORO" (Via Omodeo, 124 80128 Napoli; tel 081/ 579.25.26) la mostra, curata da Maurizio Vitiello, intitolata "MEDITERRANEO", con gli ultimi lavori acrilici e in tecnica mista dell’artista tarantina Nuccia Pulpo.
 
Orario: 16-20, tranne giovedý.

Maurizio Vitiello

Sopra  

 
CERIS ARTE
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea