.

        .

           Maurizio Vitiello successo di Vitarte
Successo di VITARTE, unico expo nel Centro Italia.
 
E’ stato un successo la manifestazione-evento d’arte moderna e contemporanea intitolata VITARTE, che si è svolta nel quartiere fieristico di Viterbo, dal 23 al 25 aprile 2004.
Antonio Benigno, della Galleria Klimt di Aversa, ci ha segnalato: “Questa fiera a Viterbo è sicuramente un evento  importante, che vede la possibilità di contatti con un gran numero di persone provenienti da varie parti d’Italia. Anche i rapporti con i galleristi sono accelerati e proficui.
Un consistente afflusso di pubblico c’è stato.
VITARTE nasce da una specifica esigenza del mercato: proporre nel Centro-Sud un nuovo punto di riferimento del mercato dell’arte, un nuovo polo capace di attirare investitori ed acquirenti da tutt’Italia, e non solo.
La manifestazione è patrocinata dalla regione Lazio, dalla Provincia, dal Comune e dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Viterbo
Della Campania sono state presenti alcune gallerie: la KLIMT di Aversa, lo Studio d’Arte ARENELLA di Napoli e la Galleria DE NISI di Caserta.
Notate le opere di Alfredo Cordova, Roberto Sanchez, Maurizio Bonolis e Maria Pia Daidone, esposte dalla KLIMT.
L’artista Maria Pia Daidone ci ha sottolineato: “La validità di questa prima fiera d’arte contemporanea è data da numerosi scambi e dalle vendite. Da notare che gli stands sono aperti e, quindi, l’impatto visivo risulta essere più arioso, più scenograficamente piacevole.
Gianni Asdrubali, a cui è stata dedicata una sezione monografica, ci ha dichiarato: “Il mio lavoro è sempre stato quello di sostanziare un’immagine dello spazio frontale per raggiungere essenzialmente il corpo del vuoto e per significare una contemporaneità dell’arte. La mia pittura vuole designare forza e vitalità attraverso la semplicità di un segno, che non è sopra la superficie, ma è determinata dal pulsare dello stesso spazio.”
Un’interessante mostra-omaggio è stata impiantata per Sebastian Matta ed il nome del maestro ha richiamato molti “addetti ai lavori”.
Nel catalogo generale interessanti testi di Marcello Carriero che ha definito le carriere ed i progetti visivi di Sebastian Matta e di Gianni Asdrubali.
Manifestazione-evento che senz’altro sarà ripetuta nel 2005 ed è da non perdere per tutti quegli gli artisti che amano promuovere contatti con professionalità del mondo dell’arte.
 
26 aprile 2004

Maurizio Vitiello

torna su  

 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea