CORRENTE

 

                   Movimento sviluppatosi a Milano tra il 1913 e il 1938.
La sua poetica trov˛ espressione nella rivista Vita Giovanile fondata nel 1938 dal pittore Ernesto Treccani. Il periodico cambi˛ presto titolo trasformandosi prima in Corrente di vita giovanile e poi in Corrente parola del movimento fino al 1946.
                   Provenienti da orizzonti culturali assai diversi, gli artisti di Corrente erano animati da un comune desiderio di aprirsi alla cultura moderna europea deplorando le spinte autarchiche e l'isolamento culturale promossi dalla politica fascista.
                   Il movimento nacque da una presa di posizione polemica nei confronti del dogmatisrno formale di Novecento, una nuova libertÓ espressiva che si muoveva sulla linea di un postimpressionismo ispirato a Ensor e e Van Gogh, agli espressionisti tedeschi e ai Feuves. L'esigenza di rompere con la retorica ufficiale, evitando per˛ di scadere nel generico e nel gratuito, si tradusse in un progetto di arte "impegnata", capace di riconoscere il ruolo dell'artista nelle societÓ e la sua responsabilitÓ politiche e sociali.
                   Nonostante l'unitÓ di intenti e di ideologia nell'ambito di Corrente si delinearono due tendenze: l'una pi¨ realista marcata dall'esigenza di un impegno politico e sociale (Guttuso, Morlotti, Treccani), l'altra pi¨ astratta e poetica (Birolli, Cassinari, Italo Valenti). Vi fecero parte anche scultori (Sandro Cherchi, Luigi Broggini, Giovanni Paganin), critici (De Grada, Marchiori e Morosini), poeti e cineasti.
Guttuso Morlotti2 Cassinari birolli
Opere di Guttuso, Morlotti, Cassinar e Birollii
 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea