ELEMENTARISMO, CONCRETISMO, MAC

 

                     Una corrente promossa da Theo Von Doesburg che ne elaborò le prime formule teoriche nel 1924 coniando il termine che le definì solo due anni più tardi ed usandolo la prima volta in un numero della rivista “De Stijl”.
                     Rappresenta una diversione dal Neo - plasticismo di Mondrian, imperniato su linee verticali ed orizzontali, perpendicolari le une alle altre.
                     L’Elementarismo (o Concretismo) è un'arte o movimento prettamente astratto non figurativo che si avvale, invece, di piani inclinati e di linee diagonali, usati come mezzi atti a suscitare un senso d’instabilità e di sorpresa.
                    Abbraccia tutte le forme di pittura geometrica in opposizione ai vari movimenti dell’astrattismo lirico (informali, tachisti, gestuali, segnici, materici, action painting ecc.).
                     Il termine "concreto" era forse già stato utilizzato da Kandinskij per il suo primo acquerello astratto del 1910. Tuttavia, esso cominciò ad affermarsi nel ’47 con la mostra internazionale a Milano "Arte astratta e concreta"
                     Proprio in Italia, nel 1948 fu fondato un Movimento di Arte Concreta, appunto nominato MAC che confluirà nel gruppo francese Espace. Tra i fondatori Bruno Munari, Gillo Dorfles, Atanasio Soldati, e Monnete e tra i maggiori esponenti Dorazio e Barisani. Per gli artisti del Movimento Arte Concreta il dialogo con la tecnologia e la scienza si svolge all'ombra dell'architettura e dell'ingegneria: le nozioni di progetto e design sono il tramite per rispolverare e ampliare i presupposti del modernismo, combinandoli con una nuova scienza dei materiali industriali.
 
Von Doesburg Dorazio Barisani
Un progetto di Theo Von Doesburg e due opere di Dorazio e Barisani
 
 
CERIS ARTE
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea