František Kupka  1871 - 1957

 

          

František Kupka (noto anche come Frank Kupka o François Kupka è nato il 23 settembre 1871 ad Opocno Boemia orientale (ora Repubblica Ceca) ed è morto a Puteaux il 24 Giugno 1957. E’ stato un pittore e artista grafico ceco . Fu un pioniere e coofondatore delle prime fasi del movimento d’arte astratta e cubismo orfico (orfismo ). Con l’opera astratta di Kupka nacquero le basi del realismo, ma in seguito la sua arte si è evoluta in pura arte astratta. Dal 1889 al 1892 ha studiato presso l' Accademia di Belle Arti di Praga . In questo preciso momento storico dipinse temi storici e patriottici. Kupka si scrive quindi all'Accademia di Belle Arti di Vienna, dove si è concentrato sulla simbologia e l’allegoria dei soggetti. Fu influenzato dal pittore e riformatore sociale Karl Wilhelm Diefenbach (1851-1913) e dal suo stile di di vita naturistico. Kupka nel 1894 ha esposto al Kunstverein di Vienna. Il suo coinvolgimento con la teosofia e la filosofia orientale risale a questo periodo. Entro la primavera 1894, si era stabilito a Parigi, per frequentare l' Académie Julian brevemente, poi ha studiato con Jean-Pierre Laurens ai École des Beaux-Arts . Ha lavorato come illustratore di libri e manifesti e, durante i suoi primi anni a Parigi, è diventato noto per i suoi disegni satirici fatti per giornali e riviste. Nel 1906, si stabilì a Puteaux , un sobborgo di Parigi, e nello stesso anno espone per la prima volta al Salon d'Automne . Fu profondamente impressionato dal primo Manifesto futurista , pubblicato nel 1909 da Le Figaro. Il suo lavoro è diventato sempre più astratto intorno al 1910-1911 e riflette le sue teorie del movimento, il colore, e il rapporto tra musica e pittura ( orfismo ). Nel 1911, ha partecipato alle riunioni del Gruppo Puteaux ( Section d'Or ). Nel 1912 espone al Salon des Indépendants come cubista, anche se lui non ha mai voluto essere identificato con qualsiasi movimento. Nel 1931, era un membro fondatore di Abstraction-Création . Nel 1936, il suo lavoro è stato incluso nella mostra Cubismo e Arte Astratta presso il Museum of Modern Art di New York City, e in uno spettacolo importante con un altro pittore ceco Alphonse Mucha al Jeu de Paume di Parigi. Una retrospettiva del suo lavoro ha avuto luogo presso la Galerie Mánes a Praga nel 1946. Lo stesso anno, Kupka partecipato al Salon des Réalités Nouvelles , dove ha continuato ad esporre regolarmente fino alla sua morte. Durante i primi anni 1950, ha ottenuto vari riconoscimenti ed ha esposto in diverse mostre personali a New York. Tra il 1919 e il 1938 è stato sostenuto finanziariamente dal suo buon amico, collezionista d'arte e industriale Jindrich Waldes che ha accumulato una notevole collezione della sua arte. Kupka morì nel 1957 a Puteaux , in Francia. Bisogna ricordare che ha avuto un forte interesse per la teoria dei colori forse influenzato da altri artisti da lui preferiti come Robert Delaunay . Margit Rowell ha descritto il suo dipinto La scala Giallo (c. 1907) come "primo tentativo di per venire a patti con la teoria del colore, in cui il risultato è sia un personale che internazionale successo. Intorno al 1910 ha iniziato a sviluppare le proprie ruote di colori, adattamento di un format già esplorato da Sir Isaac Newton e Hermann von Helmholtz . Questo lavoro, a sua volta ha portato Kupka a realizzare una serie di dipinti che chiamò "Dischi di Newton" (1911-1912).

   

   

   

 
 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea