NABIS  (Nabis dall'ebraico = profeti)

               
              
Gruppo pittorico che nasce tra il 1860 ed il 1870 a Pont Aven ad opera di un gruppo di artisti influenzati da Gauguin.
A Pont-Aven, piccolo villaggio della Bretagna, nel 1888 avviene l'incontro tra Paul Gauguin ed Emile Bernard. Bernard sconvolge le convenzioni artistiche con le sue Les Bretonnes dans la prairie verte e Gauguin afferma un nuovo uso del mezzo pittorico nella Vision aprés le sermon.
Convinto da Gauguin, anche un giovane pittore, Paul Sérusier, seguirà questa nuova arte con il Paysage au bois d'amour.
Sono tre quadri rivoluzionari che mettono in risalto il sogno, la realtà, l'emozione, dove il motivo figurato è occasione di simboli e l'idea diviene il fine ultimo dell'arte.                
Dall'ebraico "Nebiim", profeti o ispirati, Nabis è il termine che il Nabi Auguste Cazalis, appassionato di ebraico e lingue orientali, diede ad un gruppo di giovani artisti usciti dall'Académie Julian e dall'Ecole des Beaux-Arts che, formatosi intorno a Sérusier, voleva rinnovare la pittura.
Questo movimento artistico, che si sviluppò tra il 1888 e il 1900, si rivolgeva al sintetismo di Gauguin, alle decorazioni di Puvis de Chavannes, al Quattrocento italiano e alle stampe giapponesi. L’intento era quello di allontanarsi sempre più dall’accademismo e dal naturalismo: questa volontà non si esprimeva soltanto in pittura ma anche nella vita quotidiana, come testimonia l'uso del gergo esoterico cui gli artisti Nabis ricorrevano nei loro incontri e nei loro rapporti epistolari. Così come esoteriche erano alcune delle cerimonie che organizzavano.
I Nabis erano conosciuti anche come "Pittori della Revue blanche" dato che fin dal 1891 pubblicavano su questa rivista litografie e manifesti. Dal 1896-97 il gruppo cominciò a sgretolarsi: dopo l'ultima mostra del 1900 ognuno intraprese un proprio solitario cammino.
Questi artisti francesi fusero le dottrine di Gauguin sull'uso espressivo del colore con idee desunte dal Simbolismo.
Tra i suoi membri ricordiamo: Bonnard, Vuillard, Maurice Denis, Serusier, Maillot.
 
 
   
Alcune opere Nabis
 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea