NUOVA FIGURAZIONE

                
                 Con il termine di "Nuova figurazione" si intende quell'area di ricerca che, emersa alla fine degli anni Cinquanta, ha voluto conciliare le istanze del realismo con un linguaggio pittorico contemporaneo, autonomo sia dal realismo socialista che dalle poetiche dell'informale. Alcuni tra i maggiori protagonisti di questo movimento (da Francis Bacon e Alberto Giacometti agli italiani Vespignani , Gianfranco Ferroni, Giuseppe Guerreschi) sono cresciuti nell'ambito del realismo esistenziale dell'immediato dopoguerra, rappresentando con immagini crude un disagio esistenziale e sociale.
                  La "Nuova Figurazione" ha trovato tra i suoi padri ispiratori un personaggio giÓ attivo tra le due guerre, Alberto Ziveri, testimone di una realtÓ letta senza ideologie, come puro evento quotidiano. A livello internazionale, personalitÓ come James Mc Garrell, Gilles Aillaud, William Bailey, hanno contribuito ad ampliare lo spettro degli interessi tematici e stilistici di questa tendenza, giungendo spesso a confrontarsi con altri movimenti quali la pop art, l'iperrealismo, o riscoprendo grandi maestri dimenticati dalle avanguardie come Bonnard o Balthus.
 
bacon bailey vespignani
Opere di Bacon, Bailey e di Vespignani
 
 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea