POESIA VISIVA (NARRATIVE ART)

 

                 Derivazione dell'Arte Concettuale. Di questa assume il procedimento analitico. Nasce dall'uso simultaneo dell'immagine fotografica e della letteratura, che formano insieme un'opera unitaria.
                Ma l'unità del lavoro poggia sulla diversificazione tra testo e immagine, nel senso che la narrazione avviene su due linee parallele che non convergono mai: la fotografia produce un'informazione e la parola ne produce un'altra assolutamente indipendente.
                Così nasce un'opera che contiene all'interno livelli d'informazione che riguardano non tanto i racconti prodotti dal mezzo fotografico e dalla letteratura, ma quanto un'analisi dei processi narrativi che tali mezzi possono produrre.
                Tutto questo é stato anticipato dalla Poesia Visiva nel suo intreccio tra parola e immagine. 

                Tra gli artisti internazionali, il gruppo più numeroso e vivace è stato quello italiano che annovera i nomi ormai storici di operatori quali Lamberto Pignotti, Ugo Carrega, Stelio Maria Martini, Eugenio Miccini, Luciano Caruso e Mirella Bentivoglio, solo per citarne alcuni.
 
Bentivoglio carrega martini
Opere di Bentivoglio, Carrega e Martini
 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea