NUOVE TENDENZE DELL'ARTE  NUOVE CORRENTI ARTISTICHE NUOVI MOVIMENTI D'ARTE

        .

ELISA GIOVANNINI

Elisa Giovannini su Bruce Nauman

 

 

 

La passione di Bruce Nauman per l’inesauribile energia del linguaggio è il motore di Raw Materials, audio-installazione in programma fino al 2 maggio nel vasto spazio della Turbine Hall, all’interno della Tate Modern a Londra.
 
Raw Materials è un collage di voci, ventidue registrazioni scelte fra vecchi lavori dell’artista, manifesto di circa quarant’anni di sperimentazione, in un percorso artistico che coniuga pittura, scultura, installazione, video, fotografia  e del quale è un esempio la grande video installazione Mapping the Studio, recentemente acquistata proprio dalla Tate e in visione permanente al Livello cinque della galleria.
 
L’idea di Nauman consiste nel rendere indistinto Il confine fra arte e linguaggio in un tentativo di deframmentazione di entrambi e il grande spazio vuoto della Turbine Hall è il contenitore perfetto per la polifonia di suoni di Raw Materials.
 
La Hall si riempie di un originale collage di voci, alcuni frammenti di testi da disegni e da sculture di Nauman, altri componenti sonori da precedenti installazioni e video dell’artista.
 
L’effetto è di una densità sorprendente: “100 Live and Die”, in cui Nauman completa le parole “And Live”, “And Die” con termini come “scream” e “fail” sorprende il visitatore per l’ originale effetto ritmico.
 
Il Nauman affascinato dall’ambiguità e dalle possibilità del linguaggio impone allo spazio ritmi e timbri di voce mai uguali, che variano dallo psicotico al canzonatorio.
 
La caoticità sonora, la ripetività e l’apparente non sense di singole parole o gruppi di parole creano un’inaspettata musicalità, che coinvolge e affascina il visitatore nell’intero percorso dell’installazione.
  
Elisa Giovannini
 
   

frecciagiu  

 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea