mostre d'arte,mostre in corso,mostre on line,mostre d'arte,mostre in corso,mostre on line,su       .

      .

  Biennale di Venezias  exibart   E-zine  Archivio Internazionale Mail Art  Arte Go

    Ceris Arte   Mail Art De UnDo   Museo Internazionale Mail Art 

 

PORTALI D'ARTE CONTEMPORANEA

A.I.M.A. Archivio Internazionale Mail Art
ARTE.GO Portale d'Arte Contemporanea
BIENNALE DI VENEZIA La Biennale di Venezia
CERIS ARTE Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea
EXIBART Eventi d’Arte, Mostre, News d’Arte
E-ZINE Periodico telematico d’informazione per l’Arte
MAIL ART DE Portale tedesco per la Mai Art
M.I.M.A. Museo Internazionale Mail Art
Stage, mostre, corsi ...di Claudio Jaccarino
UN DO Network per l'Arte ContemporaneaGli appuntamenti di aprile e maggio 2017

new.gif (17000 byte) MOSTRE SEGNALATE

Highlights info row image Per info:
http://chenli.it/esposizioni.html
https://www.facebook.com/museocivicomoncalvo
orari: me-ve 15-19; sa-do 10-19 continuato
Via Guglielmo Caccia 5 (28.63 mi)
Moncalvo 14036
Get Directions
Highlights info row image
327 784 1338
Highlights info row image
www.aleramonlus.it
Highlights info row image
Museum · Nonprofit Organization
La mostra sarà visitabile fino al 30 settembre 2018
Chen Li
chenli.it
arte - calligrafia - grafica
+39 011855455
+39 3391526749

Largo Montebello 35, interno cortile
10124 Torino
Chen Li
facebook: @chenli.art.calligraphy
instagram: chenli_art
F.A.P. Festival Arti Performative
Performing Arts Festival 2018

 

F.A.P. Festival Arti Performative - Performing Arts Festival 2018
a cura di Pierantonio Volpini presenta PERFOMEDIA 2018 INTERMEDIA PROJECT – ART ACTION Organizzazione ARTESTUDIO MORANDI Ponte Nossa (Bg) sabato 30 giugno dalle 15:00/18:00 - domenica 1 luglio dalle 10:00/13:00 Casa del Castellano Castello di Bergamo - Via al Castello, 14 Bergamo. Per Arrivare al Castello di Bergamo a San Vigilio Lat., long.45.70916667, 9.65111111
Molto comodo è prendere la funicolare che dalla porta di Sant'Alessandro arriva a San Vigilio in Via al Castello o salire a piedi da via San Vigili Artisti che presenteranno le loro performance in sequenza continua e in alcuni momenti in contemporanea
dalle 15:00 alle 19:00 di sabato 30 giugno e dalle 10:00 alle 13:00 di domenica
ANALIA BELTRAN I JANES, Madrid - Spagna
ANA MILOVANOVIC, Belgrado - Serbia
ATTILIO FORTINI, Brescia
BRIGATA TOPOLINO - M. BELLAROSSA, C. GAVINA, Milano
BRUNO SULLO, Livorno
DINO SILEONI e LUCIA FORNARINI, Brescia
EMILIO & FRANCA MORANDI, Bergamo
FRANCESCO MANDRINO, Modena
LINO ROSSI, Bergamo
MAURO ANDREANI, Livorno
MELARANCE - M. BORTOLETTO, M. SPINAZZE, S. MARTINI, Milano MICHELA MONTRASIO, Monza
PAOLO BOTTARI, Livorno
PAOLO G. CONTI & EZIO BIANCHI, Viadana
TANIA LORANDI, Lovere
OSPITI A SORPRESA
Perfomedia 2018
L’Associazione Linea Infinita Multimediale Arte Contemporanea del movimento Arte Effimera Zerotre con sede all’Artestudio Morandi di Ponte Nossa (BG) centro arte sperimentale, arte di ricerca internazionale, Art Director Emilio e Franca Morandi dal 1980 organizzatori della rassegna “PERFOMEDIA“ Meeting di performances artistiche realizzata in spazi d’ arte e musei in Italia e all’estero. PERFOMEDIA è l’evento / incontro annuale affinchè artisti indipendenti internazionali possano trovarsi per scambiarsi idee, diventando così il luogo delle sperimentazioni attraverso le installazioni e comportamenti poetici. Le performances di questi artisti rimangono “spettacoli progetto“ senza preclusioni verso i media impiegati e pregiudizi di sorta nei confronti delle grammatiche e delle sintassi espressive che i singoli operatori mettono in opera.
Il festival – rassegna PERFOMEDIA è stata invitata e presentata nei luoghi prestigiosi dell’arte, tra cui:
Halle K18 – Kassel - Germany 1986
Atelier Ars Gallery – Beograd – Serbia 1987
Liget Gallery – Budapest – Hungary 1989
50° Biennale di Venezia – 2003
Huuto Gallery – Helsinky - Finland 2004
Centro de Arte Moderno – Madrid – Spagna 2005
Zona de Arte – Buenos Aires – Argentina 2006
Pantenao Nacional – Lisboa – Portogallo 2009
Spazio Thetis – Arsenale Novissimo – Venezia 2010
Galerie 59 – Rue de Rivoli – Paris – Francia 2012
Kiscelli Museum – Budapest – Hungary – 2013
Museo Kantor – Krakow – Poland 2015
Spazio Arte ex Chiesa San Leonardo – Fano 2016
MUVI – Museo Civico – Viadana 2017
Pieve di Urago Mella - Brescia 2018
Tra gli artisti coinvolti in questa rassegna non mancano coloro che affidano la centralità comunicativa al corpo, ne coloro disposti ad amplificare la ritualità del “segno – gesto - suono“ in un mescolamento dei linguaggi artistici Gruppo di lavoro di San Vigilio sul Castello di Bergamo
Costituitosi ufficialmente il 26 settembre 2017, attraverso un percorso partecipativo, nato su iniziativa dell’Associazione per Città Alta e i Colli, il gruppo riunisce cittadini di Bergamo (architetti, storici, artisti…) allo scopo di formulare e realizzare proposte e progetti di utilizzo del complesso del castello di Bergamo (la Cappella), nonché interventi ed idee per il suo recupero, in collaborazione con l’amministrazione di Bergamo ed ad altri enti interessati.
Info: pierantoniovolpini@gmail.com - cell. 3931860566

XXVII Rassegna Internazionale Incontri d’Arte
70 anni di RYOSUKE COHEN 1948-2018
La Barbagianna: una casa per l’arte contemporanea Pontassieve (Firenze), via di Grignano 25
PROGRAMMA prima  parte della rassegna sabato 30 giugno ore 17.00 - 22.00 Mostra Personale
Omaggio ai 70 anni di RYOSUKE COHEN (1948-2018) a cura di Sandro Bongiani Durata della mostra: 30 giugno - 25 agosto 2018. Con il patrocinio di: Regione Toscana, Città Metropolitana Firenze, Comune di Firenze, Comune di Pontassieve. Visite su appuntamento. Omaggio ai 70 anni di RYOSUKE COHEN (1948-2018)  a cura di Sandro Bongiani della Collezione Bongiani e dell’Ophen Virtual Art Gallery di Salerno. Nel 1985 Ryosuke Cohen ha iniziato il progetto internazionale  “Brain Cell” e  nel 2001 il Progetto “Fractal  Portrait” (face e body), coinvolgendo migliaia di artisti nel campo della collaborazione e della performance.  In mostra assieme ai 36 opere della serie “Brain Cell” (Cervello Cellula) dal numero 966 dell’8 gennaio  2017 al 999 dell’ 8 novembre 2017 di cui una speciale opera realizzata appositamente per il numero 1000, inoltre, vengono presentati tre  lavori  Fractal  Portrait   body inediti di grande dimensione creati appositamente per questa mostra a Pontassieve. Un progetto  globale di arte partecipata svolto da Cohen  da molti anni  nel campo dell’arte globale e della performance. In tanti anni di  lavoro hanno partecipato ai progetti di  Cohen moltissimi artisti che periodicamente si  sono avvicendati a collaborare con impegno e assiduità con l’artista giapponese.  
Ryosuke Cohen, nato nel 1948, Osaka, in Giappone,  è un Mail Artista. Il nome della famiglia è Kouen  ma su consiglio di Byron Black, ha adottato  il nome  inglese  'Cohen' come in ebraico. Cohen scoprì la mail art in Canadà.  Ryosuke è il figlio di un noto scrittore di haiku in Giappone, Jyunichi Koen. I primi lavori di Cohen sono il risultato di un misto di tradizione e immaginario giapponese, numeri  e icone contemporanee  così com’è la sua firma, la lettera "C". L’artista giapponese per lungo tempo è stato interessato al movimento  Dada e Fluxus,  in contatto con Shozo Shimamoto e i membri del gruppo Gutai  condividendo in modo spontaneo e naturale un nuovo modo di fare arte contemporanea. Ryosuke non è il primo artista postale e marginale giapponese, ma sicuramente è l’autore giapponese più longevo nel network internazionale Dopo Ray Johnson e  Gugliemo Achille Cavellini, anche Ryosuke Cohen  rimette  ancora una volta in gioco le carte della sperimentazione in  un sistema culturale antiquato che preferisce l’opera creata appositamente per essere commercializzata. Lo fa  proponendo un particolare suo progetto “Brian Cell” (Cervello Cellula), iniziato nel giugno 1985 con  migliaia di membri  sparsi in oltre 80 paesi.   un lavoro che raccoglie  ogni 7-10 giorni le immagini di tanti artisti su un'unica pagina allegando un elenco di indirizzi di collaboratori provenienti da alcuni paesi 55 in media per opera, che lo ha visto coinvolto per oltre  30 lunghi anni assieme a migliaia di membri  sparsi in tanti paesi del mondo,  rifiutando l’opera unica e concetti  consueti come l’originalità e quindi, preferendo maggiormente il gioco, la ricerca  e la libertà concreta dell’artista volutamente collocato ai margini dell’attuale sistema culturale. Per questo modo di fare, egli è forse il più  interessante e attivo artista nella rete di chiunque altro per la capacità organizzativa del progetto e per diffusione capillare dell’arte marginale.  Nell'agosto 2001 ha iniziato in Italia  il progetto “Fractal Portrait”, facendo ritratti e silhouette del corpo ai suoi amici artisti in occasione dei  vari Meeting   svolti in diverse parti del mondo; Stati Uniti, Canada, Inghilterra, Irlanda del Nord, Spagna, Jugoslavia, Germania, Olanda, Corea, Italia e Francia.  Cohen è l’artista contemporaneo che non rappresenta più colui che produce un’opera d’arte secondo le vecchie idee classiciste della tradizione, ma ricopre il ruolo di mediatore e di intermediario tra la realizzazione di un’idea progettuale (la sua) e coloro che partecipano al progetto. Praticamente, egli si fa promotore di un “fare” diventando regista di un intervento provvisorio,  che nasce  dal contributo degli altri e  si materializza insieme  nella collaborazione collettiva in cui tutti possono partecipare ed essere positivamente e  appassionatamente coinvolti nella  creazione dell’opera. In oltre trent’anni di lavoro ha esposto con mostre e svolto performance  e incontri  in diverse aree geografiche del  mondo. Vive a Ashiya-City Hyogo in Giappon
Flusso Laminare Mostra personale di Marc Pessin allo Studio Morandi. Via San Bernardino, 88 Ponte Nossa (BG)
La Metamorfosi La Metamorfosi di Picasso in arrivo ad ottobre a Milano 2018
Collettiva di arti visive Wunderkammer Collettiva di arti visive Wunderkammer. Wunderkammer uno Freespace nella nuova sede in Campo del Ghetto Novo 2918 a Venezia inaugura 23 giugno 2018 ore 18,30 una collettiva a cura di Adolfina De Stefani. Dal 23 giugno al 21 luglio 2018 ore 11,00 - 19,00. Primo episodio di un ciclo di appuntamenti espositivi in concomitanza della Biennale di Architettura Freespace a Venezia. www.visionealtre.com
FESTA DEL RISVEGLIO
Museo Orto Botanico di Roma, La Sapienza - 26 e 27 maggio 2018
Evento organizzato da Gart - GardenArt con La Sapienza Dipartimento Biologia Ambientale e il Raggruppamento Biodiversità Carabinieri
Eventi • Esposizione • Incontri • Visite guidate • Arti e Discipline
Due giorni per festeggiare il risveglio della natura e del corpo/giardino, in risonanza con gli elementi della terra, dell’acqua e del vento quale arte vivente.
"Siamo in costante trasformazione come un fiore che
si apre al mattino, ondeggia sferzato dal vento, dalla
pioggia, e magari calpestato, riposa se sopravvissuto
alla notte e ritorna finché ha vita.
La vita sa vivere e il respiro sa respirare e non sono
separati dal Tutto neanche un po’."
(Annamaria Gyoetsu Epifanìa)

26 maggio 2018
10.30 Il Canto degli Alberi / Campane tibetane e Suono armonico
11.00 Fiori di Bach e Piante / Introduzione alla Floriterapia
11.30 La Voce dell’Acqua / Narrazione teatralizzata
11.30 La magia delle Foglie / Attività didattica per Bambini
12.00 Semi del Risveglio / Strumenti di ascolto
12.30 Il Risveglio della Consapevolezza / La via armonica
15.00 Nesting yoga / Pratica di Yoganatura
16.00 Urashimataru / Narrazione teatralizzata per Bambini
16.30 Filo d’erba e sassi, arte vivente! / Conferenza
17.00 Gli Alberi ultracentenari / Visita guidata
17.30 Il colore e la forma dei fiori / Attività didattica per Bambini
17.30 A foglia a foglia al sol si spiega / Performance di Danza
17.45 Meditazione camminata guidata al suono del Shakuhachi
18.00 Duo Midare / Concerto di musica giapponese

27 maggio 2018
10.00 Tai Chi - Qi Gong / Pratica e Meditazione dell’Albero
11.00 Calici antichi / Al tornio con l’argilla
12.00 Fiori spontanei / L’arte di comporre dal nostro giardino
12.00 Collezione di Bambù / Visita guidata
11.30 Acque italiane e Fiori di Bach / Le risorse della Natura
12.30 L’Essenza delle Essenze / Intro alle essenze profumate
12.00 L’AlberoBambino / Scultura creativa, Attività per Bambini
16.00 Piumadoro e Piombofino / Narrazione per Bambini
16.30 Il Suono inascoltato. L’Universo in un Albero/ Conferenza
17.00 Gli Alberi ultracentenari / Visita guidata
17.30 Il colore e la forma dei fiori / Attività didattica per Bambini
17.30 Ritorno alle radici. Musica a 432hz

Outdoor Reading Room di Adriana Giorgetti Bonavia

TERRA / MATERIAPRIMA
New Entries
Progetto di Mail Art a cura di Ruggero Maggi
Con il contributo di Padiglione Tibet e dell’Università del Melo
La terra è la materia prima della nostra esistenza, l’elemento base della vita su questo pianeta, non a caso chiamato appunto Terra. Terra che, in questa mostra, costituisce l’elemento primario delle 19 opere delle oltre 300 pervenute e realizzate con zolle della propria terra, con la propria materia prima e spedite da più di trecento mailartisti internazionali.
Mailartisti:
Dino Aloi, Rovena Bocci, Rossana Buscarino, Silvia Capiluppi, Pino Chimenti, Concetta De Pasquale, Marcello Diotallevi, Ivana Geviti, Daniela Gorla - Mario Quadraroli, Tiziana Grassi, K7, Livia Liverani, Rita Mele, Camilla Oppizzi, Pupi Perati, Salvatore Perchinelli, Isabella Rigamonti, Claudio Romeo, Elena Sevi

Suono armonico (Millevie):
Daniela De Gortes, Massimo Lilli, Mariangela Pieri, Giovanna Politi, Giovanna Viganò, Alba Zuccaro

Con la partecipazione di:
Centro Zen Anshin, NoDramasProduction, Duo Midare, Biopic

Interventi di:
Romeo Emiliano Albini (Scultura creativa, Bambini), Rosana Antonelli ("Imaginaria" opere in grès), Loredana Apolloni (La magia delle foglie, Bambini), Enzo Bordi Anzuò (Tai Chi - Qi Gong), Maurizio Castè (Duo Midare), Annamaria Gyoetsu Epifania (meditazione camminata e Tai Chi-Qi Gong), Evandro Gabrieli (Calici antichi), Anna Garofalo (Fiori di Bach), Caterina Greppi (Essenze profumate), Michelle Guerra (Fiori di Bach e Naturopatia), Robert James Hanrahan (musica 432hz), Rosa Veronica Leccese (Fiori di Bach), Daniela Muti (letture poetiche), Elisabetta Pagnani (narrazioni teatralizzate), Valeria Pesciarelli (composizione fiori), Simona Sanzò (Duo Midare), Manuela Scannavini ("Danza della pioggia"), Roberto Stasolla (Metamedicina), Antonio Taschini (“Terraria"), Ilaria Vasdeki (Yoganatura).
IL LIBRO ILLEGGIBILE
IL LIBRO ILLEGGIBILE
Omaggio a Bruno Munari
a cura di Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella
Presentazione critica a cura di Barbara Codogno
Durante l’inaugurazione Dimateria – Studiomorfico, azione 02/06 - 09/09
Inaugurazione Villa Farsetti 2018 sabato 2 giugno 2018 via Roma 1
ore 18.00 30036 Santa Maria di Sala (VE)
 
Adolfina De Stefani
artista e curatrice
adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
www.adolfinadestefani.blogspot.it
https://www.facebook.adolfina de stefani
+39 3498682155
PADIGLIONE TIBET alla 44° edizione della VOGALONGA di VENEZIA Arte e Sport per non dimenticare il Tibet
PADIGLIONE TIBET alla 44° edizione della VOGALONGA di VENEZIA
partenza ore 9.00 – Bacino San Marco
Una partecipazione con un duplice intento: far interagire Arte e Sport e mantenere costante l'attenzione sulla causa tibetana sostenendo contemporaneamente gli intenti dell'organizzazione della manifestazione di salvaguardare Venezia e le sue tradizioni.
La VOGALONGA è una grande manifestazione internazionale sportiva e non competitiva veneziana nata il giorno di San Martino del 1974 come una regata tra amici su ‘mascarete’ per trasformarsi poi in “una riscoperta del suggestivo ambiente lagunare, un raduno popolare non per contestare qualcosa o qualcuno, ma unicamente per solidarizzare con Venezia. Tante mani protese verso la città per difenderla da uno dei suoi tarli più insidiosi, il moto ondoso”. Alla Vogalonga possono partecipare tutti i tipi di imbarcazione a remi, senza limiti di peso, misura e numero di vogatori. Per l'edizione 2018 sono previste1800 imbarcazioni con 7/8000 vogatori. Il percorso attraverso la laguna ed i canali di Venezia è di circa 32 km con partenza alle ore 9.00 al colpo di cannone, il giorno di Pentecoste, domenica 20 maggio 2018.
L'imbarcazione di Padiglione Tibet – un Dragon Boat - attirerà senz'altro molta curiosità ed interesse, perché, al di là dei pochi contatti che vi sono tra il mondo dello sport e la pratica artistica, è la prima volta che si presenta una barca - è vero - con equipaggio italiano (20 vogatori del Canoa Club di Bobbio), ma supportata e sponsorizzata da Padiglione Tibet, con i colori e le bandiere dello Stato Tibetano. Bandiere che saranno lavorate e dipinte da alcuni artisti contemporanei che, con il loro messaggio creativo e spirituale, le renderanno uniche. Sono trascorsi ormai 59 anni da quella tragica data (10 marzo 1959) in cui il Dalai Lama fu costretto ad abbandonare il Tibet, ma nulla è stato fatto per ridare speranza e libertà al popolo tibetano. Questo evento vuol catalizzare l'interesse dell'opinione pubblica su tale situazione. Un momento per ricordare questo popolo che ormai, purtroppo, si può definire una minoranza etnica che rischia di perdere i più basilari diritti umani, la propria identità ed il proprio patrimonio culturale e spirituale, fondati su concetti di pace e non violenza.Per ricordare i suoi martiri che si sono immolati per la libertà di altri, per la verità di tutti.
Con questo progetto Padiglione Tibet, a cura di Ruggero Maggi, vuole offrire a tutti una possibilità: volgere lo sguardo sull'imbarcazione, soffermarsi sulle bandiere fissate ad essa e poi guardare oltre, più lontano, verso l'orizzonte… forse è retorica, ma da sempre l'orizzonte ispira sentimenti di speranza in qualcosa che è ancora nascosto, ma che presto si rivelerà. Il Canoa Club di Bobbio, di cui fanno parte i vogatori, è nato nel 1971 ed Enzo Traferri ne è l'attuale Presidente. Gli atleti del CCB hanno vinto molte gare sui più importanti fiumi nazionali ed esteri e conseguito 3 titoli di Campioni d'Italia: nel 1973 la prova di discesa classica e la prova di slalom con l'equipaggio di C2, nel 2006 la prova di discesa classica con il K1 Master.
Artisti partecipanti:
Marco Agostinelli, Piergiorgio Baroldi, Carla Bertola - Alberto Vitacchio, Mariella Bogliacino Fernando Montà, Rossana Bucci, Silvia Capiluppi, Pino Chimenti, Giampietro Cudin, Sergio Dangelo, Adolfina De Stefani - Antonello Mantovani, Anna Maria Di Ciommo, Franco Di Pede, Marcello Diotallevi, Giovanna Donnarumma - Gennaro Ippolito, Gretel Fehr, Mavi Ferrando, Alessandra Finzi - Gianni Marussi, Ermes Giacomello, Gruppo Il Gabbiano, Peter Hide 311065 - Isabella Rigamonti, Benedetta Jandolo – Kappa, Oronzo Liuzzi, Ruggero Maggi, Ruggero Marrani, Fabrizio Martinelli, Lorenzo Menguzzato, Clara Paci, Lucia Paese, Benedetto Predazzi, Mario Quadraroli, Carla Rigato, Anna Seccia, Lucio Tiziano e Cesare Serafino, Danilo Sergiampietri, Ilaria Sperotto, Roberto Testori.
MARIA CREDIDIO Abitare l'illimite
che si terrà sabato 12 maggio, dalle ore 18
Luogo: MACA (Museo Arte Contemporanea Acri)
Piazza G. Falcone, 1 – 87041, Acri (Cs)
Vernissage: sabato 12 maggio, ore 18
Periodo mostra: dal 12 maggio al 10 giugno 2018
Orari di apertura: dal martedì alla domenica, 9-13 e 15-19
(chiuso lunedì e martedì mattina)
Organizzazione mostra: Associazione culturale Oesum Led Icima
Ufficio stampa MACA: www.museomaca.it; info@museomaca.it
 
ACQUARELLO CINESE LIBRERIA LINEA D'OMBRA
giovedì 10 maggio ore 18.30
ACQUARELLO CINESE
IL DIARIO DI MONTE LU
Claudio Jaccarino e Massimiliano Masa
La Memoria del Mondo ed.
Nell'agosto 2017, Claudio e Max sono fra gli artisti ospiti del Festival Internazionale dell'Acquerello di Lushan (Monte Lu), in Cina. Luogo dai paesaggi incantati dipinti nei secoli da un gran numero di pittori e la cui tradizione millenaria è intrecciata con la storia antica del buddhismo, oggi Lushan è al centro della Cina contemporanea, dei grattacieli e dei telefoni cellulari. Per Claudio e Max però questo è soprattutto un viaggio alla ricerca del senso del fare arte, alla scoperta delle radici interiori della creatività. «La meraviglia di fronte a una realtà immensa che si modifica di ora in ora e che offre alla percezione e alla mente scenari sempre differenti genera in Jaccarino e Masa una "ebbrezza del dipingere", la quale, nelle fasi di calma e di silenzio, si trasforma in una felicità lieve come un'ala di farfalla, che (nel linguaggio di Henry David Thoreau) si posa su di loro. E' questa l'atmosfera che si respira in ACQUARELLO CINESE» (dalla prefazione di Remo Bodei).
Il libro sarà presentato dagli autori, a dialogo con Filippo Del Corno, assessore alla cultura del Comune di Milano
LIBRERIA LINEA D'OMBRA
via San Calocero 29 (MM S.Agostino)
20123 Milano
tel. 028321175 fax 0287245865
info@librerialineadombra.it
www.librerialineadombra.it
LIM - Librerie Indipendenti Milano
Hai ricevuto questa Newsletter per la tua iscrizione al nostro servizio di Newsletter su http://www.librerialineadombra.it/.
Per rimuovere la tua iscrizione clicca qui.
Email: jaccarino@email.it
AMODANEA AMODANEA bien art 10 - 20 maggio 2018 Pieve di Urago Mella Brescia Art Intermedia Project Perfomedia Rassagna Internazionale Performances Sabato 19 maggio 2018
Curatori Emilio e Franca Morandi Idea e organizzazione Dino Sileoni
HO SCRITTO LETTERE PIENE D’AMORE COMUNE DI SPINEA PARADISUM THEATRUM 2018
Assessorato alla cultura Progetto di Arti Visive
“HO SCRITTO LETTERE PIENE D’AMORE”
di Bruno Lucchi
intervento poetico di Daniela Cardani e Gianni Sicoli
a cura di
Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella
Si inaugura sabato 5 maggio 2018, alle ore 18.30 presso l’Oratorio di
Santa Maria Assunta SPINEA (VE), nell’ambito del progetto PARADISUM
THEATRUM 2018 “Ho scritto lettere piene d’amore” personale dell’artista
Bruno Lucchi, a cura di Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella, durante
l’inaugurazione intervento poetico di Daniela Cardani e Gianni Sicoli.
La mostra, visitabile fino a domenica 20 maggio 2018, è organizzata da VISIONI ALTRE con il patrocinio del Comune di SPINEA (VE).1918 - 2018: Cento anni fa nasceva la Pace.Per celebrare questo anniversario Bruno Lucchi propone, nell’ Oratorio di Santa Maria Assunta a Spinea VE una mostra inusuale per il tema forte trattato.
In occasione della vernice della mostra “Ho scritto lettere piene
d’amore” di sabato 5 maggio 2018 Bruno Lucchi sarà presente
all’Oratorio di Santa Maria Assunta via Rossignago SPINEA (VE)
“Ho scritto lettere piene d’amore”
a cura di : Adolfina de Stefani e luciana Zabarella
apertura e orari
dal giovedì alla domenica
16.00 – 20.00
Ingresso libero
Prossimi eventi:
Mariarosa Vio e Andrea Tagliapietra – Oratorio di Santa Maria Assunta SPINEA (VE) - 26
maggio 10 giugno 2018 - inaugurazione 26 maggio 2018 ore 19.00
Maristella Martellato – Oratorio di Santa Maria Assunta SPINEA (VE) - 16 giugno 1 luglio
2018 - inaugurazione sabato 16 giugno 2018 ore 19.00
Kate Kalniete – Oratorio di Villa Simion SPINEA (VE) - 31 maggio 13 giugno 2018
inaugurazione domenica 3 giugno 2018 ore 18.00
adolfinadestefani@gmail.com + 39 349 8682155
zabluci@libero.it + 39 335 6933177
www.visionialtre.com

www.adolfinadestefani/blogspot.it
Oratorio di Santa Maria Assunta, Via Rossignago SPINEA - Venezia
CHEN LI
LA SCRITTURA IMMAGINE

 

Oggi alle 8:38
Dear friends, if you will be in Milan this weekend for Salone del mobile, you can also visit the Torre of Rem Koolhaas at Fondazione Prada, I will be at Fondazione at Accademia dei bambini (the Academy of children) for the final event and exhibition of my project for children.
Enjoy!
Cari amici, colleghi e appassionati di arte, se questo fine settimana siete a Milano per il salone del mobile e andate a visitare la Torre di Rem Koolhaas alla Fondazione Prada in largo Isarco 2, venite a trovarmi sarò in fondazione all'Accademia dei bambini per l'evento finale del mio progetto per i bambini.
2018, April 21st-22nd
LA SCRITTURA – IMMAGINE
Evento conclusivo a cura di Chen Li
11-17
“Anche un viaggio di mille miglia comincia con un passo “ Laozi
L’Accademia dei bambini ospiterà un allestimento conclusivo del ciclo dei laboratori. Verranno esposti libri con le storie disegnate dai bambini rilegate dall’artista e i visitatori potranno tracciare un “segno” del loro passaggio utilizzando i colori dei pigmenti naturali usati dagli egizi.
courtesy: Accademia dei Bambini, Fondazione Prada

Chen Li
chenli.it
arte - calligrafia - grafica
+39 011855455
+39 3391526749

Largo Montebello 35, interno cortile 10124 Torino
Chen Li
facebook: @chenli.art.calligraphy
instagram: chenli_art

Largo Montebello 35
+39 011855455
+39 3391526749
www.chenli.it
chenli@chenli.it

 

PARADISUM THEATRUM 2018
PARADISUM THEATRUM 2018
Progetto di Arti Visive
L'Associazione VISIONI ALTRE | invita all'inaugurazione della mostra di Ruggero D'Autilia | My Bag of Flour
a cura di Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella
presentazione critica a cura di Gaetano Salerno
Inaugurazione sabato 14 aprile 2018 ore 18.30
14 - 29 aprile 2018
dal giovedì alla domenica 15.00 - 19.00
Ingresso libero
Oratorio di Santa Maria Assunta Via Rossignago 30038 Spinea | Venezia
Adolfina De Stefani
artista e curatrice

adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
www.adolfinadestefani.blogspot.it
MARCELLO DIOTALLEVI Marcello Diotallevi “In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera" Sazio Ophen VIirtual Art Gallery a cura di Sandro Bongiani.
Dal 18 aprile 2018 al 1 luglio 2018 Inaugurazione: mercoledì 18 aprile 2018, ore 18.00
“In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera” è il titolo della mostra personale che lo Spazio Ophen Virtual Art Gallery di Salerno dedica a Marcello Diotallevi, uno dei più interessanti artisti contemporanei italiani nati negli anni quaranta, che per questa mostra presenta 42 opere (24 Francobolli d’artista e 18 Lettere da Citera) realizzati tra il 1984 e il 2012, che ripercorrono oltre quarant’anni di ricerca, dagli esordi figurativi dei primi anni ’80, fino a oggi.
Marcello Diotallevi, classe 1942, sul finire degli anni Settanta ha iniziato le sue irruzioni nell'area della Poesia Visiva, utilizzando le lettere dell’alfabeto per accumuli, disseminazioni liberati da qualsiasi senso e significato letterale, e in questi ultimi anni, anche del recupero del colore e dell’uso gioioso della pittura. Artista di voli a cielo aperto di “parole al vento”, di insolite lettere senza destinatario che ritornano al mittente; lettere in cui l’accumulazione grafica di simboli di tipo grafico creano nuove associazioni sempre imprevedibili e nuove, disarticolando il linguaggio e riducendolo a pezzi. L’intera produzione dell’artista di Fano nasce dall’ibridazione dei linguaggi fino a sconfinare con convincente disinvoltura nella poesia visiva. Di questi ludici interventi provocatori ne è responsabile Marcel Duchamp artista amato da Marcello per la componente estetica e concettuale. Decisamente rigorosi appaiono i francobolli d’artista e le Lettere da Citera presenti in questa mostra personale che l’artista ha creato durante la sua lunga e intensa attività. L’attenzione verso il francobollo d’artista di piccolo formato nasce nel 1984 con un francobollo “Jeune Peinture”, con fiaba al vento, presentato al Grand Palais di Parigi. Tutti i francobolli presenti trattano temi fantastici, ironici e soprattutto sociali in linea con la poetica pungente e immaginifica dell’artista fanese. Anche le lettere da Citera, opere realizzate su carta (cm 21x30) con tecnica di dattilografia su foto xerografia, rispettano questa attenzione e rigorosa severità alla composizione e al poetico messaggio nascosto e ibridato tra i lineamenti definiti del corpo. Dedicate alla donna, nascono per essere lette e magari decifrate. Francobollo, lettera e lettere dell’alfabeto diventano così gesto d’amore e nel contempo veicolo alla ricerca di un ipotetico destinatario. Una sorta di volo poetico dentro la fantasia e l’incanto con la messa a fuoco di presenze che cercano di esercitarsi al viaggio e condividere l’in-definito. Lettere dal destino vago relazionano tra gli oscuri anfratti della mente con immaginari francobolli in attesa che qualche possibile destinatario possa decrittare gli oscuri presagi della parola, si aggrappano avidamente all’immaginazione e si lasciano trasportare al flusso delle correnti, coscienti di non poter essere più significato compiuto ma sola presenza e indizio sfuggente.
“In forma di viaggio, francobolli e lettere da Citera"
Sazio Ophen VIirtual Art Gallery Via S. Calenda, 105/D Salerno Tel/Fax 089 5648159 e-mail: Web Gallery: http://www.collezionebongianiartmuseum.it
Orario continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00
NON SOLO LIBRI IL GABBIANO arte contemporanea via Nino Ricciardi 15 - 19124 LA SPEZIA galleriailgabbiano@gmail.com
Ruggero Maggi
NON SOLO LIBRI
inaugurazione sabato 7 aprile 2018, ore 18.00  Dal 7 aprile al  3 maggio 2018 galleria IL GABBIANO arte contemporanea LA SPEZIA via Nino Ricciardi 15 – 19124 SP - I
info: @ galleriailgabbiano@gmail.com – t 3338299027 – t 3387909454 – t 3397953399
orario: martedì–sabato 17.00–20.00 | domenica, lunedì e festivi chiuso > giugno 2018
ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili
MIRABILIA
Le opere di Maggi selezionate per NON SOLO LIBRI rappresentano molto bene questo desiderio di ricorrere a continui sconfinamenti tra le arti e le tecniche espressive tanto che il libro viene pensato e realizzato come oggetto artistico autonomo, creato per esplorare inediti territori di ricerca, per aprire finestre al di là delle quali si aprono infiniti nuovi mondi.Maggi come artista ha da sempre privilegiato la progettazione e realizzazione del libro come pratica artistica innovativa, lontana dai rigori di opere di grandi dimensioni e capace di innescare una sorta di cortocircuito tra la parola, l’immagine, il supporto, il formato e l’interazione con lo spettatore chiamato a cambiare il suo approccio con il libro e con l’opera d’arte.La mostra apre con JE SUIS TIBET, una dichiarazione di intenti incisa a laser che con semplicità rivela uno dei temi più cari a Maggi, la difesa della cultura tibetana, del Dalai Lama e di ciò che egli rappresenta, attorno al quale da anni sta sensibilizzando l’opinione pubblica chiamando decine di artisti a confrontarsi con una cultura tanto antica quanto politicamente negata.Maggi artista e Maggi grande promotore di cultura e di riflessione sulla contemporaneità, capace di sensibilizzare con chiarezza ma anche delicatezza di opere e azioni su questioni che toccano noi tutti. Così è anche per questa mostra pensata quasi come una Wunderkammer, una camera delle meraviglie, da percorrere con uno sguardo non superficiale ma curioso dei particolari intrinseci in ogni lavoro. Le meraviglie, le curiosità sono i libri, le pagine, gli innumerevoli oggetti che dialogano con le pagine a stampa, disegnate, negate, trasformate, sovrapposte, incollate, bucate con sapienza ed anche con una certa ironica leggerezza e casualità che le avvicina a oggetti di sapore surrealista. I ricordi di infanzia, suoi o della figlia, gli amori spinosi, i ricordi letterari, gli omaggi a grandi artisti, l’attenzione alla natura, ai particolari soprattutto della natura, tutto converge in un continuum che rende la mostra un unicum in cui procedere con stupore e attenzione.
Emma Zanella (direttrice Museo MAGA, Gallarate)
Ruggero Maggi Artista e curatore. Dal 1973 si occupa di poesia visiva; dal 1975 di copy art, libri d’artista, arte postale; dal 1976 di laser art, dal 1979 di olografia, dal 1985 di arte caotica sia come artista - con opere ed installazioni incentrate sullo studio del caos, dell’entropia e dei sistemi frattali - sia come curatore di eventi.Tra le installazioni olografiche: “Una foresta di pietre” (Media Art Festival - Osnabrück 1988) e “Un semplice punto esclamativo” (Mostra internazionale d’Arte Olografica alla Rocca Paolina di Perugia – 1992); tra le installazioni di laser art: “Morte caotica” e “Una lunga linea silenziosa” (1993), “Il grande libro della vita” e “Il peccatore casuale” (1994), “La nascita delle idee” al Museo d’Arte di San Paolo (BR). Suoi lavori sono esposti al Museo di Storia Cinese di Pechino ed alla GAM di Gallarate. Ha inoltre partecipato alla 49./52./54. Biennale di Venezia e alla 16. Biennale d’arte contemporanea di San Paolo nel 1980.Nel 2006 realizza “Underwood” installazione site-specific per la Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Nel 2007 presenta come curatore il progetto dedicato a Pierre Restany “Camera 312 – promemoria per Pierre” alla 52. Biennale di Venezia.
Dal 2011 con cadenza biennale (2013/2015/2017) presenta a Venezia con il Patrocinio del Comune di Venezia Padiglione Tibet, progetto esposto successivamente alla Biennale di Venezia, al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR) e presso la Biblioteca Laudense di Lodi. Nel 2014 Padiglione Tibet partecipa alla Bienal del Fin del Mundo in Argentina e nel 2016 è presentato al Castello Visconteo di Pavia. www.camera312.it
 Paradisum Theatrum Venerdi` 9 marzo 2018 ore 18.00 Oratorio di Santa Maria Assunta via Rossignago SPINEA (VE)
 viene presentato il catalogo Paradisum Theatrum
progetto a cura di Luciana Zabarella e Adolfina de Stefani, saranno presenti oltre ai curatori l’Assessore alla Cultura prof.ssa Loredana Mainardo, il critico e storico dell’arte prof. Gaetano Salerno, il critico d’arte Massimiliano Sabbion, l’arch. Iva Montak, il critico Prof. Dario Roman, la giornalista e critica d’arte Barbara Codogno, lo storico dell’arte Claudio A. Barzaghi.
La rassegna Paradisum Theatrum 2017 proposta per lo spazio dell’Oratorio di Santa Maria Assunta ubicato nel Comune di Spinea, con progetti specifici di un sito, ha visto la partecipazione di 12 selezionati artisti che hanno esposto per un periodo di tre settimane, dove l’Oratorio e` stato il protagonista e lo stimolo principale per la creativita` oltre a un confronto tra il passato e il presente senza trascurare il luogo, la natura e il suo insieme.
Durante la serata, l’artista e curatrice, Adolfina de Stefani e Antonello Mantovani daranno vita
ad una singolare performance OMAGGIO/OLTRAGGIO con la partecipazione dell’artista Anastasia Moro.
Verra` rappresentata e ridiscussa un’ ICONA della storia dell’arte: LA GIOCONDA.
L’artista e performer Anastasia Moro, simile nei tratti del volto alla donna ritratta da Leonardo Da Vinci, rappresentera` il tableau vivant sul quale i performer e il pubblico presente interverranno realizzando, attraverso intense e brevi azioni, alcune interpretazioni di carattere artistico.

www.adolfinadestefani.bolgspot.it | adolfinadestefani@gmail.com | +39 349 86 821 55
zabluci@libero.it | +39 335 69 331 77

Adolfina De Stefani
artista e curatrice

adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
www.adolfinadestefani.blogspot.it
https://www.facebook.adolfina de stefani
+39 3498682155

Claudio Jaccarino e Massimiliano Masa DIARIO DI DUE ARTISTI MILANESI INVITATI AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MOUNT LU, CINA.
Presentazione del libro "Acquarello cinese – il diario di monte Lu"
di Claudio Jaccarino & Massimiliano Masa,
ed.la Memoria del Mondo

Domenica 4 marzo, ore 17,30 presso l'ass. Arcobaleno via Ettore Ponti 13 Milano.

Nel mese di agosto 2017– per la prima volta – un gruppo di acquarellisti italiani sono stati invitati in Cina al 6th Mount Lu International Watercolor Festival.
Una decina di pittori da varie parti d'Italia e da Milano erano presenti Claudio Jaccarino e Massimiliano Masa.
Il libro raccoglie impressioni di viaggio e acquarelli realizzati a Mount Lu (magnifica cornice naturale di montagne dichiarate sito Unesco) in compagnia di artisti provenienti da tutto il mondo. Il simposium è stato ospitato nel campus di studio di Mr. Yu Gong, mecenate e artista promotore dell'evento. Il libro ha la presentazione di Remo Bodei, professore emerito dell 'Università di Pisa e alla Università of California , Los Angeles e dell'Assessore alla Cultura di Milano, Filippo del Corno.

Scrive l'Ass. Filippo del Corno:
"Coltivando l'arte della mimesi, Claudio Jaccarino e Massimiliano Masa viaggiano attrraverso o, sopratutto dentro la Cina, raccontandone lìesperienza con un ostrumento narrativo che appartiene alla tradizione stessa della cultura cinese, l'acquerello." (dalla prefazione dell' Assessore alla Cultura di Milano)

Scrive il Prof Remo Bodei:
"La meraviglia di fronte a una realtà immensa che si modifica di ora in ora e che offre alla percezione e alla mente scenari sempre differenti genera in Jaccarino e Masa una "ebbrezza del dipingere" , la quale, nelle fasi di calma e di silenzio, si trasforma in una felicità lieve come un'ala di farfalla, che si posa su di loro".

Claudio Jaccarino, è stato direttore del giornale di strada "La tribù'" (1980 -1984), ha condiviso l' avventura teatrale della compagnia teatrale "Comuna Baires" che lo ha portato a trasferirsi nel villaggio del teatro in Argentina (1984 -1995 - in contemporanea con il ritorno della democrazia in Sudamerica), dagli anni '90 ha fondato il Labooratorio di Cromografia a Milano dove ha sviluppato un originale approccio al segno, al gesto, al colore. Artista a 360 gradi insegna in atelier ma soprattutto in percorsi itineranti e in situazioni di disagio sociale. Ha lavorato nelle scuole elementari del Giambellino a Milano e presso istituzioni carcerarie e psichiatriche. Ama esporre nelle librerie indipendenti (che definisce "sacche di resistenza") e in luoghi non istituzionali.
Attualmente espone nel febraio 2018 una serie di dipinti su carta di giornale dedicati a Frida Kahlo (al bar Frida di via Pollaiuolo 3 Milano) e nella lIbreria Popolare di via Tadino (Ritratti su tela 70 x100, acrilici) e nella LibrOsteria di via Cesariano 7 (Acquarelli di paesaggio, nudi e volti).

Pubblicazioni di Claudio Jaccarino:

Storia del partito radicale, (GammaLibri, 1977)
(insieme a Guido Aghina)
Fare l'amore non la guerra ( GammaLibri, 1979),
Comuna Baires, dieci anni di riti ambrosiani e risotti al dente (1980)
Racconti argentini (1997)
Tutti i colori del mondo (L'arte postale nelle scuole elementari, 2007),e i diari di viaggio con la casa editrice "Memoria del mondo":
Acquarell'Andando (La Liguria lungo costa a piedi, 2009)
Con un piede nell'acqua e l'altro sulla terra (il mar Tirreno da Roma a Luni, 2010)
Da Milano al Mare ( 2011, con prefazione del poeta Franco Loi)
Maestro di Macchie ( 2011, acquarelli tra La Spezia e Venezia)
Damareamare (il racconto dei viaggi a piedi attraverso a) la Lucania, b) lungo i crinali dell'Appennino parmense e c) da Milano a Venezia, 2012).
Segni d'acqua ( 2012, Quaderni veneziani)
A piedi e a colori (2016 - Da Mombello alle sorgenti del Lambro con i ragazzi dell'Associazione "Voglio la Luna" )

Altre informazioni su www.jaccarino.com
facebook CROMOGRAFIA - Tel 3384576147

Su you tube sono presenti vari video sulla sua attività artistica ma quello più rappresentativo è stato realizzato dal videoartista Vincenzo Beschi: "JACQUARELLO, in viaggio con Claudio Jaccarino", 14 minuti)

Massimiliano Masa

è nato nel 1967 a Locarno, Svizzera. Ha studiato pittura e disegno di moda, grafica e disegni amnimati. Vibe a lavora come graphic designer a Milano. Pratica il disegno e la pittura in particolare l'acquerello. Dal 2015 segue una formazione a Losanna (Svizzera) come arteterapeuta.

PROGRAMMA
di Domenica 4 marzo presso Associazione ARCOBALENO via ettore Ponti 13 Milano.

Esposizione degli acquarelli
di Claudio Jaccarino e Massimiliano Masa.

Esposizione degli ideogrammi dipinti da
Wen Mao su carte acquarellate di Jaccarino.

Ore 15-17 : Laboratorio di pittura di ritratti

Ore 17,30:
presentazione del libro: "Acquarello cinese- il diario di Monte Lu" edito dall'editrice La Memoria del Mondo.
Sarà presente l'editore Luca Malini, rappresentanti dell'Associazione HOAA- House of Art & Artists International promotrice degli eventi culturali tra Cina e Italia, e gli autori.

Seguirà rinfresco.
Per info: Tel 3384576147
jaccarino @email.it
Laboratorio di Cromografia.
"Sensibili Intese" Resterà aperta sino a lunedì 22.01.2018, a “CASA MUGNOLO”, Viale Privato Davide Winspeare, 6/Largo Martuscelli, 35 - Is. 6, 80127 – Napoli, Cell. 335.591.92.73, la mostra, a cura di Maurizio Vitiello, intitolata “Sensibili Intese” con opere recenti di Alfredo Celli, Maria Pia Daidone, Carmen Novaco. Periodo espositivo: Venerdì 15.12.2017 – Lunedi 22 gennaio 2018; giorni successivi all’inaugurazione solo su appuntamento: 335.591.92.73.
CAVELLINI ARTISTAMP MOSTRA A DOMICILIO SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERY Via S. Calenda, 105/D Salerno Tel/Fax 089 5648159
e-mail: bongiani@alice.it
Web Gallery: http://www. collezionebongianiartmuseum.it
Orario continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00
ANGELI & ARTISTI Dal 6 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018 la Città di Monza dedica un grande progetto espositivo agli Angeli che ha il suo cuore nel Serrone della Villa Reale. Nel catalogo della mostra La Iglesia de LosAngeles dice che gli Angeli contemporanei vivono in Argentina. Edizione della Fundacion Museo del Parque. Nell’estancia El Milagro nel nord est argentino, immerso in un clima sub-tropicale ed in una natura incontaminata e selvaggia, si è sviluppato un nuovo fulcro religioso di aggregazione. In questo contesto è nata l’iniziativa alla base di questo libro: decorare la nuova chiesa, bianca ed immacolata, con una copertura policroma applicata su tutta la superficie delle pareti interne, formata da oltre 1000 piastrelle. Hanno partecipato tantissimi artisti: ognuno di loro ha dipinto un Angelo, interpretandolo secondo la sua creatività. Ogni Angelo è stato riprodotto su di una piastrella dagli allievi della Fondazione, per andare a decorare la chiesa. Il libro è una raccolta di tutte queste immagini. ISBN: 978-88-7511-264-6
LUCENTE SPIRITO Dall' 1 al 22 dicembre 2017 verrà presentata la mostra "Lucente Spirito" presso Officina Open il nuovo progetto culturale ed espositivo condiviso dall'Assessorato alla Cultura, dal Melo e dal Museo MAGA, nato dalla consuetudine alla collaborazione ed allo scambio di opportunità e competenze propria di Officina Contemporanea, la rete culturale urbana promossa dalla Fondazione Cariplo nel 2013. Sede del progetto e della mostra è la Galleria di Arti Visive dell'Università del Melo, un ambiente particolarmente adatto ad ospitare rassegne ed eventi dedicati a pratiche artistiche innovative. Officina Open si presenta quindi come un laboratorio di idee ed uno spazio di sperimentazione. Secondo appuntamento di questo stimolante e particolare percorso espositivo ed emozionale il progetto "Lucente Spirito" a cura di Ruggero Maggi costituito da una selezione di opere dal profondo contenuto spirituale e concettuale come "The Quest" vero e proprio work in progress di due artisti: Carla Bertola e Alberto Vitacchio protagonisti congelati nell'atto fotografico insieme con le pietre megalitiche, divenendo anch'essi elementi immobili e silenziosi del paesaggio e sottolineandone i mutamenti della luce, dell'oscurità e dello scorrere del tempo. Silenti performances che hanno costituito il tema centrale del loro progetto. Il percorso di "Lucente Spirito" si articola poi in modo giocoso e fluttuante con le opere verbo-visive titolate "Fiabe al vento" di Marcello Diotallevi che traggono ispirazione direttamente dal vento della poesia e dalla naturale inclinazione dell'artista verso un'ironica interpretazione della realtà e della vita. Elementi leggeri che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) a tutti gli effetti fluttuare al vento ma che, per loro stessa natura, rappresentano veicoli poetici, strutture con una propria chiave di lettura cromatica, articolata ed affascinante. Le evocative immagini fotografiche dal potente impatto emozionale di Anna Maria Di Ciommo che coniugano tecnica e lirico afflato spirituale che si crea nel momento in cui i Lama Tibetani realizzano in modo sapiente splendidi mandala di polvere dalla inevitabile impermanenza. Immagini che vengono sintetizzate in una frase di S.S. il Dalai Lama : "Ero intelligente e volevo cambiare il mondo. Ora sono saggio e sto cambiando me stesso". Le opere-oggetto di Roberto Testori che nel loro biancore riflettono soluzioni concettuali ricche di significati spirituali e poetici. Poesia visiva che si alterna ad una sedimentata descrizione di tracce, di piccoli oggetti che ritrovano il loro spazio in una decontestualizzazione intelligente e raffinata, immersi in un risplendente mare bianco. Elementi il cui significato viene garbatamente ma senza indugi rimosso per lasciare il posto ad una nuova e più espressiva chiave dì lettura.
Video di Rovena Bocci.
Lucente spirito a cura di Ruggero Maggi
Università del Melo – Galleria di Arti Visive
Via Magenta, 3 Gallarate VA
1 dicembre - 22 dicembre 2017
Inaugurazione: venerdì 1 dicembre, ore 18.30
Orari: da lunedì a domenica 16.00|19.00
Ingresso libero
Università del Melo
Via Magenta 3
21013 Gallarate (VA)
0331 708224
udm@melo.it
www.melo.it
Il Melo ONLUS è anche su FB e Twitter
WUNDERKARMMER 9 Cittadellarte
WUNDERKARMMER 9
Calle de la Fenice 1958 - Special Edition Venezia
di Luca Barberini
a cura di Adolfina de Stefani
con la collaborazione di Maria Vittoria Bararelli
presentazione critica a cura di Barbara Codogno
inaugurazione sabato 9 dicembre 2017 ore 18.00
nella stessa serata viene presentata la collettiva:
Mirella Bettella, Graziella Mario, Mauro Diener, Alessandra Gusso, Francesca Lunardo, Kate Kalniete, Sergio Marchioro,
Maristella Martellato, Sandra Marzorati, Agustina Perez Pellegrini, Myriam Siragusa, Luciana Zabarella, Fanny Zava
Opere permanenti in galleria: Manu` Brunello e Andrea Tagliapietra
apertura e orari
10 – 31/12 2017
dal martedi al sabato 11.00 – 19.00
cittadellarte.org | San Marco 1958 Calle de la Fenice VENEZIA | adolfinadestefani@gmail.com | +39 349868215
Adolfina De Stefani
artista e curatrice
adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
http://www.cittadellarte.org/
https://www.facebook.com/lacittadellarte/
https://www.facebook.com/Wunderkammer-cittadellarte-1772147856434964/
+39 3498682155
Frammenti e dialoghi
di Silvia Beccaria e Chen Li
Sono lieta di invitarvi da Interni Bonetti, via Carlo Alberto 44 Torino dove esponiamo i nuovi lavori a quattro mani del progetto "Frammenti e dialoghi" di Silvia Beccaria e Chen Li, dal 5 dicembre 2017
Chen Li
chenli.it
arte - calligrafia - grafica
+39 011855455
+39 3391526749
cortile del maglio
via Vittorio Andreis 18 int. 18/E
10152 Torino
Chen Li
facebook: @chenli.art.calligraphy
instagram: chenli_art
DAL 19 OTTOBRE AL 17 NOVEMBRE 2017
PRESSO LA GALLERIA DI ARTI VISIVE DEL IL MELO
LA MOSTRA DI RUGGERO MAGGI NON SOLO LIBRI
Dal 19 ottobre al 17 novembre 2017 l’Università del Melo Galleria di Arti Visive ospita la mostra di Ruggero Maggi Non solo libri che inaugura il nuovo progetto Officina Open, naturale proseguimento di Officina Contemporanea la rete culturale urbana promossa da Fondazione Cariplo nel 2013 con la partecipazione di undici importanti enti e associazioni culturali cittadine.
Officina Open nasce dalla collaborazione tra l’Università del Melo, luogo ospitante delle rassegne espositive, il Museo Maga e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gallarate che insieme realizzeranno una serie di piccole mostre da ottobre a maggio.
Ruggero Maggi, artista da sempre abituato a inventare nuovi modi di fare arte, presenta una selezione di libri d’artista dove “ … il libro viene pensato e realizzato come oggetto artistico autonomo, creato per esplorare inediti territori di ricerca, per aprire finestre al di là delle quali si aprono infiniti nuovi mondi. Maggi come artista ha da sempre privilegiato la progettazione e realizzazione del libro come pratica artistica innovativa, lontana dai rigori di opere di grandi dimensioni e capace di innescare una sorta di cortocircuito tra la parola, l’immagine, il supporto, il formato e l’interazione con lo spettatore chiamato a cambiare il suo approccio con il libro e con l’opera d’arte ….” spiega Emma Zanella, curatrice della mostra, nel suo testo critico.
La mostra rientra nella manifestazione 2000libri rassegna letteraria, ideata e realizzata per la prima volta nel 1999, e giunta alla sua diciottesima edizione. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura, vede coinvolte alcune librerie e realtà culturali del territorio e si svolgerà dal 13 al 22 ottobre 2017.
Ruggero Maggi Artista e curatore. Dal 1973 si occupa di poesia visiva; dal 1975 di copy art, libri d’artista, arte postale; dal 1976 di laser art, dal 1979 di olografia, dal 1985 di arte caotica sia come artista - con opere ed installazioni incentrate sullo studio del caos, dell’entropia e dei sistemi frattali - sia come curatore di eventi.
Tra le installazioni olografiche: “Una foresta di pietre” (Media Art Festival - Osnabrück 1988) e “Un semplice punto esclamativo” (Mostra internazionale d’Arte Olografica alla Rocca Paolina di Perugia – 1992); tra le installazioni di laser art: “Morte caotica” e “Una lunga linea silenziosa” (1993), “Il grande libro della vita” e “Il peccatore casuale” (1994), “La nascita delle idee” al Museo d’Arte di San Paolo (BR). Suoi lavori sono esposti al Museo di Storia Cinese di Pechino ed alla GAM di Gallarate. Ha inoltre partecipato alla 49./52./54. Biennale di Venezia ed alla 16. Biennale d’arte contemporanea di San Paolo nel 1980.
Nel 2006 realizza “Underwood” installazione site-specific per la Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Nel 2007 presenta come curatore il progetto dedicato a Pierre Restany “Camera 312 – promemoria per Pierre” alla 52. Biennale di Venezia.
Dal 2011 con cadenza biennale (2013/2015/2017) presenta a Venezia con il Patrocinio del Comune di Venezia Padiglione Tibet, progetto esposto successivamente alla Biennale di Venezia, al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR) e presso la Biblioteca Laudense di Lodi. Nel 2014 PadiglioneTibet partecipa alla Bienal del Fin del Mundo in Argentina e nel 2016 è presentato al Castello Visconteo di Pavia.
www.camera312.it
www.padiglionetibet.com
RUGGERO MAGGI Non solo libri
Università del Melo – Galleria di Arti Visive
Via Magenta, 3 Gallarate VA
19 ottobre - 17 novembre 2017
Inaugurazione: giovedì 19 ottobre, ore 17.00
Orari: da lunedì a domenica 15.00|19.00
Ingresso libero
“IL LIBRO ILLEGGIBILE”
Omaggio a BRUNO MUNARI
“IL LIBRO ILLEGGIBILE”
Omaggio a BRUNO MUNARI
cura di
Adolfina De Stefani
presentazione critica a cura di
Gaetano Salerno
23/10 - 08/11 2017
dal mercoledi` alla domenica 15.00-19.00
Inaugurazione
Sabato 28 ottobre 2017
Biblioteca Comunale Oratorio di Villa Simion
Via Roma 265
wish&wash John Doing e Frac¸ois Bonjour due artisti per due personali
Inaugurazione 9 settembre 2017 ore 19.00
John Doing e Franc¸ois Bonjour danno vita a Venezia a “wish & wash” una doppia personale
a cura di Adolfina De Stefani in collaborazione con Erika Argiolas,
allestita negli spazi espositivi della Galleria “cittadellarte” in San Marco 1958, Calle de la Fenice.
La mostra a ingresso libero sara` visitabile dall'1 al 30 settembre, dal mercoledi` alla domenica, dalle 15.30 alle 20.00.
L'inaugurazione, con introduzione critica di Barbara Codogno, si terra` il 9 settembre alle ore 19.00.
Scrive Barbara Codogno nel suo saggio critico che titola “Un Reliquario e un Manoscritto Miniato”:
“Il titolo giocoso di questa mostra non deve trarre in inganno lo spettatore; lo sciabordio sonoro che evoca “wish & wash” - cosi` come sarebbe nella sua corretta traduzione ( brodaglia ) se non fosse per quell'& a interromperne il senso – rimanda a un'operazione concettuale che ha colti rimandi letterari, oltre che artistici.
In Galleria oltre alle personali di Doing e Bonjour anche opere di:Francesca Lunardo,
Anja Mattila-Tolvanen,
Adolfina De Stefani e Antonello Mantovani,
Augustina Perez Pellegrini,
Andrea Tagliapietra. INGRESSO LIBERO
Info: www.adolfinadestefani.it  http://www.cittadellarte.org/ adolfinadestefani@gmail.com + 39 349 8682 155
Gli appuntamenti di settembre 2017
Beatriz Albuquerque Happy Birthday Mr. President @ Performance Mix Festival, 
Sunday: 12pm, 11 June,  2017
University Settlement 184 Eldridge Street, New York, NY 10002

Harlem Renaissance Series
Exhibition: 15 July - 16 Sep. 2017
Reception: Saturday, July 15, 2017, 4PM
XIX Cerveira Biennial, Av. das Comunidades Portuguesas, Vila Nova de Cerveira - Portugal (11AM - 6PM).

Video - Performance II
Exhibition: 8 July – 30 Sept. 2017
Reception: Thursday, July 8, 2017, 4PM

2nd Biennial of Gaia, Avenida Vasco da Gama 774, Gaia - Portugal (11AM - 6PM)
Exposition 2017 du Club Photo Illois Exposition du 1 au 12 juin 2016
Vernissage le vendredi 2 juin à 18 h30
ouvert le mercredi, vendredi et samedi de 10h à 12h et 15h à 18 h 30 ou sur RDV (13)Treize
Atelier Galerie André Robèr
13 rue Sainte Croix 66130 Ille sur Têt
Tél. : 04 68 57 64 39 galerie.treize@free.fr
http://treize-galerie.blogspot.com
Like the Bee Gathering Honey

di Chiara Tubia
a cura di Luciana Zabarella e Adolfina De Stefani 

testo critico a cura di Dario Roman

Apertura mostra: 11 - 26 giugno 2017
dal mercoledì al venerdì 16.00-20.00
sabato e domenica 10.30-13.00 | 16.00-20.00
naugurazione:

11 giugno 2017 ore 18.30

Oratorio di SANTA MARIA ASSUNTA Via Rossignago | Spinea (Venezia)

Adolfina De Stefani

artista e curatrice

adolfinadestefani@gmail.com

www.adolfinadestefani.it

+39 3498682155

ALLOTROPI cittadellarte San Marco, 1958 Calle De La Fenice Venezia
WUNDERKAMMER - DUE
Carla Rigato e Giorgio Trinciarelli
a cura di Adolfina De Stefani
presentazione critica a cura di Barbara Codogno
14 MAGGIO | 4 giugno 2017
Inaugurazione Sabato 13 Maggio 2017 ore 20,00
Orari apertura galleria:
Mercoledì - Domenica ore 15,30 - 20,00 Lunedì e Martedì chiuso.
Associazione Culturale cittadellarte San Marco 1958, Calle de la Fenice VENEZIA | ITALY
www.cittadellarte.org |adolfinadestefani@gmail.com | +39 349 8682155
Adolfina De Stefani
artista e curatrice
adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
8
Chen Li alla Fondazione Prada (Video)
Chen LI per la Fondazione Prada e l'Accademia dei bambini in video:
http://www.fondazioneprada.org/momenti/
Chen Li
www.chenli.it
arte - calligrafia - grafica
+39 011855455
+39 3391526749
cortile del maglio via Vittorio Andreis 18 int. 18/E 10152 Torino
Facebook: @chenli.art.calligraphy
Instagram: chenli_art
CARLA VOLPATI & RENZO NUCARA Dal 6 maggio al 31 luglio 2017 In principio era l’Albero. Galleria Avanguardie Artistiche Via di Biasio 144 Cassino
PADIGLIONE TIBET

Palazzo Zenobbio – Fondamenta del Soccorso 2596 Venezoa Dal 10 maggio al 10 agosto 2017 Inaugurazione 13 maggio ore 18.00

Ultimamente sembra che i muri prendano il sopravvento e che al contrario i ponti vengano dimenticati o peggio distrutti. Purtroppo non si tratta di di scelte architettoniche, ma di un basso grado di civiltà

Padiglione Tibet, ideato e curato da Ruggero Maggi, da sempre si è posto come un “ponte sensibile” tra la cultura Occidentale e quella Tibetana densa si affascinanti e mistiche suggestioni spirituali, linguistiche ed artistiche, Un ponte, un passaggio da Est ad Ovest, che crei quella sfumata ma necessaria vibrazione poetica per interagire e comprendersi, Un ponte, un passaggio da Est ad Ovest, che crei quella sfumata ma necessaria vibrazione poetica per interagire e comprendersi.

 

Milano Art Bulletin Maggio 2017 Le mostre di maggio 2017

 

Gli appuntamenti di aprile e maggio 2017
WUNDERKAMMER Di Luca Maria Marin
inaugurazione
sabato 29 aprile 2017 ore 18.30
PARADISUM THEATRUM Inaugurazione: sabato 29 aprile 2017 ore 18.30 presso l’Oratorio di Santa Maria Assunta di Spinea (VE)
   
IL LENZUOLO
Percepire l'incertezza, la volonta` del credere

 


IL LENZUOLO – Percepire l’incertezza, la volonta` del credere, personale dell’artista Luca Maria Marin, a cura di Luciana Zabarella e Adolfina De Stefani.
Apertura e orari
30 aprile 2017 da mercoledi` a venerdi` ore 16.00 - 20.00
sabato e domenica
10.00 - 12.30 | 16.00 - 20.00
ingresso libero
Oratorio di Santa Maria Assunta - Via Rossignago - SPINEA - Venezia
Adolfina De Stefani
artista e curatrice
adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it +39 3498682155
 
CONSAPEVOLI ILLUSIONI
Collettiva di Arti Visive a cura di Adolfina De Stefani
inaugurazione: sabato 15 aprile 2017, ore 19.00
ore 20.00 TRIDIMENSIONALITA' performance di Giancaterino
apertura mostra: dal 16 aprile  al 7 maggio 2017
San Marco 1958 | Calle de le FENICE | VENEZIA | ITALIA
Adolfina De Stefani artista e curatrice
adolfinadestefani@gmail.com
www.adolfinadestefani.it
+39 3498682155
META-NETWORKER IN SPIRIT Dal 18/02/2017 al 17/03/2017 Mostra pesonale di Ruggero Maggi curata da Showcases Gallery. Testi critici di Palmira Rigamonti e Pierre Restany Via San Martino, 11 21100 Varese. Verinssage sabato 18 febbraio 2017 ore 17,30. Orario 9.00 - 12.30/14.30 - 18.30. Sabato e domenica su appuntamento. Showcases Gallery è un progetto di Franco Crugnola Studio di architettura, via San Martino, 11 21100 Varese.
ll teatro Italia ti sta chiamando Dal 20 gennaio 2017 inaugurazione della mostra:"W L’ITALIA…? dei delitti perpetrati alla cultura” curata da Paola Caramel. Spazio B&V Kayak di Venezia.
  Gli appuntamenti di fine gennaio 2017
GenerAction
un promemoria per le generazioni
Progetto di Mail Post.it Art a cura di Ruggero Maggi. In occasione dei festeggiamenti per i trent’anni dell’Università del Melo, centro culturale della cooperativa sociale Il Melo ONLUS, presso il Museo MA*GA di Gallarate si terrà dal 14 gennaio al 5 febbraio 2017 la rassegna internazionale d’Arte Postale “GenerAction” ideata e curata da Ruggero Maggi, che si estenderà successivamente anche ad altri Paesi europei. Il tema “Incontro tra le generazioni” proposto agli artisti invitati ha offerto lo spunto per sottolineare una volta di più quale importanza abbia da sempre il rapporto che unisce tutte le varie “età” del genere umano. Rapporto che si pone come elemento fondamentale dell’Amore: unica arma per combattere l’odio, l’arroganza, l’inciviltà … un Post-it® sul libro della Vita e dell’Amore. Centinaia di artisti di una quarantina di Nazioni hanno risposto entusiasticamente all’appello: migliaia di Post-it® sono stati inviati con la specifica richiesta di un intervento, di un gesto che indicasse la propria volontà di rendersi partecipi di questa azione-evento, in cui Arte, Poesia, Sociologia ne costituiscono gli elementi fondanti. La Terra non è un enorme vortice, un gorgo dove tutte le civiltà, tutte le tribù, tutte le radici culturali si mescolano e si confondono, ma è formata da una miriade di punti, di pixel che si intersecano interagendo in continuazione. Se vogliamo la presente rassegna è proprio questo: una grande allegoria della vita con le sue innumerevoli sfaccettature, con le sue molteplici possibilità e potenzialità, in questo caso naturalmente poetiche ed artistiche. La visione totale dell’installazione si completerà con la scoperta da parte del visitatore delle singole opere ottenute con le tecniche più disparate e sfruttando ogni possibilità di impiego dei famosi foglietti gialli. “Cerca la saggezza dei vecchi, ma guarda il mondo attraverso gli occhi di un bimbo” (Ron Wild)
EPERIMENTAL VISUAL POETRY Dal  12 Gennaio al  2 aprile 2017 Mostra Personale  di  JOHN  M. BENNETT Opere 2014 – 2016 a cura di Giovanni  Bonanno Inaugurazione: Giovedì  12 Gennaio 2017,  ore 18.00 Ophen Virtual Art Gallery, Via S. Calenda, 105/D – Salerno Tel/Fax 089 5648159 e-mail: bongiani@alice.it   Orario continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00
CHEN LI 2-23 dicembre Inaugurazione venerdì 2 ore 17.00 Libri d’artista e studio aperto durante il Mercatino di Natale di Borgo Dora orario: Lu-Ve 12-19,30; Sa-Festivi 10-20  Via Vittorio Andreis 18 int. 18/E - Torino - Primo piano www.chenli.it - chenli@chenli.it - tel. 3391526749
L’UNIVERSO DENTRO TRA LUCE E COLORE

Dal 20 ottobre al 8 gennaio 2017. Mostra Personale di Alessandra Angelini. Opere 2000 - 2016 a cura di Giovanni  Bonanno Inaugurazione:Giovedì 20 ottobre 2016, ore 18.00 Spazio Ophen Virtual Art Gallery Via S. Calenda, 105/D Salerno  bongiani@alice.it Web Gallery: http://www.collezionebongianiartmuseum.it Orario continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00

RITROVAMENTI

 Venerdì 18 novembre ore 21.15 Carla prima di Carla. Ritrovamenti è il titolo della raccolta di poesie di Carla Bertola. Incontro a cura di Gabriella Montone Galleria delle donne Via Fabro 5 – Torino. Inaugurazione Associazione Culturale “Porta D’Oriente” Brindisi  3 dicembre 2016 alle ore 17,30 Ex Convento Santa Chiara Via Santa Chiara n.°6 (Piazza Duomo) Direzione artistica Carmen De Stasio ed Enzo Gabellone. Patrocini Comune di Brindisi Assessorato alla Cultura - MIBACT Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Leo Club Virgilio Ospiti: Pierfranco Bruni (scrittore - (poeta) Responsabile Progetto Etnie e Letteratura – MIBACT Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi (scrittura verbo - visuale) CONVERSAZIONE per contatti ravvicinati (performance e installazione interattiva) Francesco Gaetani (pittore performer) metamorfosi in colore Performance RI_CREARE dell'artista Massimo Nardi Dall'arte alla foto d'arte con Florisa Sciannamea - ideatrice del progetto solidarietà RI-CREARE Francesco Pasca (poeta visivo)L'ascolto dell'immaginario Mimmo Summa (Mimmo Disamistade - artista foto-amatore). La teatralità attraverso la foto Interventi Musicali Dario Ble (comèpositore – chitarra Francesca Palmisano (violino) In esposizione I libri d'artista di "Major Read - On"  Boys & Girls Giuseppe D'Elia (artista) Vicepresidente Antonio Sabia  consigliere Tommaso Tedesco (artista) segretario.

 
 
Redazione Ce.Ri.S. Arte
c/o Claudio Grandinetti
Via Popilia n° 208/B
87100 Cosenza.
Italia
 

frecciagiu

 
Contenitore d'Arte Moderna e Contemporanea